Blu Parma. 4 cortili scolastici da rigenerare e aprire alla città

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 24 agosto 2021

La Provincia di Parma ha bandito il concorso di progettazione "Blu Parma". 

L'area oggetto di concorso è il primo stralcio, denominato "LOTTO 1", di un progetto più ampio di rigenerazione urbana che prende il nome di "Blu Parma- campus di via Toscana", nato a supporto del progetto didattico "Il cortile re-inventato", che alcuni Istituti della provincia di Parma hanno ideato nell'ambito dell'INDIRE settore del MIUR e nel caso specifico riguarda l'area in cui è inserito il Polo scolastico noto come "di Via Toscana".

L'obiettivo del concorso è il recupero dello spazio esterno di accesso a due istituti facenti parte del complesso di Via toscana ( liceo Attilio Bertolucci e Istituto tecnico I.P.S.I da Vinci ), al fine di connetterli per dare vita a un luogo di relazione sociale, di condivisione di competenze (tra studenti, docenti e cittadini), di incontro e di crescita culturale.

Si richiede quindi il disegno di uno spazio accogliente e fruibile che, dopo l'orario scolastico, possa essere permeabile alla città, ricucendone il tessuto urbano, oggi frammentato da barriere. In questo modo, l'ambizione ultima diventa l'interazione multiculturale, interdisciplinare, intergenerazionale capace di fungere da motore rigenerativo umano e urbano che dà qualità al contesto socio territoriale, educando allo stesso tempo gli studenti al senso civico e al bene comune.

Il costo massimo dell'intervento è di 373.000 euro compresi gli oneri della sicurezza.

Il Bando di concorso è interamente finanziato da Fondazione Cassa Di Risparmio di Parma. 

Il concorso è a procedura aperta, strutturato in due gradi.

Requisiti di partecipazione

Il concorso è aperto agli architetti e ingegneri iscritti ai relativi albi professionali, Società di Ingegneria e S.T.P iscritte nel registro della Camera di Commercio. 

È possibile partecipare singolarmente o in raggruppamento. In questo caso dovrà essere prevista la presenza di un giovane professionista abilitato alla professione da meno di 5 anni.

Criteri di valutazione 1° grado

La giuria valuterà le proposte sulla base di: inserimento urbanistico e paesaggistico (fino a 30 punti) • qualità architettonica e aspetti innovativi di progettazione (fino a 30 punti) • sostenibilità architettonica, sociale e ambientale (fino a 25 punti) • principi di partecipazione (fino a 15 punti)

Accederanno alla seconda fase le migliori 5 proposte.

Giuria primo grado

  • Ing. Paola Cassinelli - rappresentante della Stazione Appaltante con funzioni di Presidente
  • Dott.ssa Elisabetta Botti - dirigente scolastico ITIS Da Vinci
  • Arch. Matteo Dondè - esperto nominato della Stazione Appaltante  
  • Arch. Andrea Rinaldi - rappresentante designato dall'Ordine Architetti PPC di Parma
  • Arch. Emilio Caravatti - esperto nominato della Stazione Appaltante

Premi

  • 1° classificato: 5.000 euro
  • 2° - 5° classificato: 3.000 euro

Bando e documentazione
[ concorsiawn.it ]