Nuovo polo scolastico [infanzia e medie] a Folignano

concorso di progettazione - procedura aperta - due fasi

pubblicato il:

consegna 1a fase entro il 29 luglio 2021

A poco più di un mese dal lancio concorso di progettazione per la nuova sede municipale, il Comune di Folignano ha indetto un nuovo concorso, questa volta per realizzare due strutture scolastiche che, dopo la demolizione, andranno a sostituire le preesistenti gravemente danneggiate dal sisma del 2016.

I nuovi edifici ospiteranno 128 alunni della materna e 252 alunni delle medie, da cui consegue un dimensionamento massimo ammissibile per il polo scolastico di circa 3200 mq (di cui circa 900 mq per l'infanzia e circa 2300 mq per la secondaria).

Il Polo Scolastico dovrà integrarsi con il tessuto urbano esistente, che, sostituendo l'attuale Scuola Dell'Infanzia di Villa Pigna e del sottostante teatrino, rappresenterà, insieme alla scuola Primaria e Nido già esistenti, una cittadella dell'educazione, capace di rispondere alle attuali e moderne esigenze didattiche e costruita secondo i più avanzati criteri di progettazione, in modo da contenere e ridurre i costi di esercizio ed offrire il massimo comfort agli studenti.

I partecipanti dovranno, inoltre, prevedere percorsi di connessione tra i diversi edifici e adeguate sistemazioni delle aree esterne che permettano complessivamente una semplice fruizione delle differenti aree funzionali.

In particolare dovrà essere realizzato un percorso che colleghi la scuola media con la palestra della scuola elementare e un percorso che colleghi la scuola media con il Palarozzi, al fine di usufruire degli spazi già esistenti per svolgere l'attività fisica. Questi percorsi dovranno essere accessibili ai disabili e la loro fruizione sarà ad uso esclusivo della scuola negli orari scolastici.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera è di 5.100.000 euro.

Requisiti di partecipazione

Possono partecipare architetti e ingegneri - in forma singola o associata - iscritti ai relativi albi professionali o Società di Ingegneria e S.T.P. iscritte nel registro della Camera di Commercio.

È possibile partecipare anche in forma di RTP, Consorzi ordinari e GEIE, prevedendo la presenza di un giovane progettista abilitato alla professione da meno di cinque anni. 

Per la seconda fase saranno richieste le seguenti figure professionali, che potrebbero anche coincidere:

  • 1 architetto/ingegnere iscritto al relativo ordine professionale esperto in progettazione architettonica
  • 1 architetto/ingegnere iscritto al relativo ordine professionale in possesso di specifiche competenze in geotecnica, strutture
  • 1 architetto/ingegnere iscritto al relativo ordine professionale con competenze di impiantistica meccanica
  • 1 ingegnere iscritto al relativo ordine professionale con competenze di impiantistica elettrica

Criteri di valutazione 1a fase

Per la preselezione è richiesta la presentazione di un'idea progettuale che spieghi in maniera semplice l'idea architettonica di fondo che si vorrebbe sviluppare nella seconda fase.

Le proposte per il primo grado saranno valutate per qualità urbanistica e valenza sociale (fino a 45 punti) • qualità architettonica e aspetti funzionali (fino a 35 punti) • qualità tecnologica (fino a 20 punti)

Accederanno alla seconda fase le 5 migliori proposte

Premi

  • 1° classificato: 46.481,07 euro (da considerarsi come anticipazione sugli onorari dei successivi livelli di progettazione)
  • 2° classificato: 7.304,17 euro
  • 3° classificato: 5.312,12 euro
  • 4° classificato: 3.984,09 euro
  • 5° classificato:  3.320,08 euro 

Bando e documentazione
[ concorsiawn.it ]