Buenos Aires, idee per rigenerare i Silos di Puerto Madero

concorso di idee by TerraViva Competitions

pubblicato il:

Iscrizioni early entro il 13 maggio 2022 | Consegna entro il 29 luglio

TerraViva Competitions lancia una nuova sfida progettuale che vede protagonisti gli storici Silos di Puerto Madero, a Buenos Aires, da recuperare per un utilizzo contemporaneo.

Architetti, designer e creativi sono invitati a presentare progetti innovativi capaci di riqualificare sia gli spazi interni che quelli esterni affacciati sul lungofiume, sfruttando la posizione strategica per dar vita a un luogo accessibile e aperto a tutta la comunità.

Testimoni di un'epoca in cui l'Argentina era considerata "Il Granaio del Mondo", fanno ora parte della città contemporanea e sono perfettamente integrate nel nuovo skyline urbano di Buenos Aires. Solo poche  strutture portuali di straordinario valore patrimoniale sono rimaste intatte, e senza dubbio le più affascinanti ancora in piedi sono i "Silos de la Junta Nacional de Granos".

Fuori uso da più di 90 anni, oggi questa maestosa rovina è rimasta in qualche modo sospesa nel tempo e intrappolata in un contesto urbano che non è ancora riuscito a riabilitarla come merita...

Intervenire su questi affascinanti edifici richiede sicuramente una grande sensibilità. I partecipanti sono quindi invitati a proporre idee e soluzioni, anche provocatorie e non convenzionali, capaci di mantenere le caratteristiche identitarie degli edifici con un programma funzionale coerente ed originale.

Il fine ultimo del concorso è, infatti, quello di consentire alla città di riappropriarsi di uno spazio inspiegabilmente dimenticato. I progettisti avranno quindi assoluta libertà nella definizione del programma, che potrebbe includere, a titolo di esempio, sia un polo culturale che un centro sportivo e ricreativo.

Sarà valutata qualsiasi tipo di proposta, sia per gli ambienti interni che per quelli esterni, inclusa la possibilità di aggiunta di nuove volumetrie, alternazioni delle superfici dell'involucro, estrusioni e nuove aperture, purché giustificate dal concept stesso.

Nell'elaborazione del progetto sarà importante non trascurare il contesto di riferimento, tenendo conto anche della connessione pedonale con il ponte di Calatrava, la relazione con il Parque "Mujeres Argentinas" e la passeggiata sul lungofiume.

Requisiti di partecipazione

Il concorso è aperto a studenti, architetti, designer, urbanisti, ingegneri, artisti, maker, attivisti e a tutti gli interessati al mondo del design e dell'architettura.

Non vi sono limiti di numero, età o nazionalità per la composizione del team.

Iscrizione e costi

  • Early Registration (dal 21 marzo al 13 maggio 2022) | 59 euro
  • Standard Registration (dal 14 maggio al 1 luglio 2022) | 89 euro
  • Late Registration (dal 2 luglio al 20 luglio 2022) | 119 euro

Criteri di valutazione

I progetti saranno valutati seguendo i criteri di originalità, inserimento nel contesto, interpretazione contemporanea del programma, sensibilità nell'utilizzo dei materiali, efficacia della rigenerazione urbana, rappresentazione grafica.

Sarà particolarmente apprezzata la sensibilità nei confronti dell'interior design e di soluzioni architettoniche di qualità.

Giuria

  • Giancarlo Mazzanti - El Equipo Mazzanti
  • Luciana Lembo - Adamo - Faiden
  • He Jianxiang - O-Office
  • Ilse Cárdenas - Palma
  • Juan Lucas Young - Sauerbruch Hutton
  • Ippolito Pestellini Laparelli - 2050+
  • Maria Cecilia Stoppani - Tectoo
  • Tomas Balparda - BBOA

Premi

  • 1° classificato: 2.500 euro
  • 2° classificato: 1.500 euro
  • 3° classificato: 1.000 ero
  • 4 menzioni d'oro: 250 euro ciascuna
  • 10 menzioni d'onore
  • 30 finalisti

Bando e documentazione
[ terravivacompetitions.com ]