Casa OV: il carattere industriale che diventa domestico

Nel crocevia fra Lérida e Barcellona sorge una cittadina, Tarriga, famosa per il suo patrimonio industriale e dove lo studio dell’architetto Guim Costa ha ristrutturato una parte di un ex edificio nel quale prima sorgeva un’azienda  per il designer Oriol Vidal.

Costa-Calsamiglia-Arquitecte-Tarriga-01

Tarriga vive in un territorio dove si concentrano imprese che costruivano macchine agricole, forza economica della città, e originariamente tutti gli edifici si trovavano proprio all’intero del centro abitato che ha vissuto lo spostamento della zona industriale solo negli anni ’30. Proprio in uno di questi spazi si è sviluppato nel 2012 questo progetto battezzato Casa OV.

L’appartamento, pensato dal fondatore di Costa Calsamiglia Arquitecte in collaborazione con il suo committente, prevedeva il rispetto della struttura originale, che volevano mantenesse i suoi aspetti ruvidi, e la ricerca di luce e ventilazione attraverso la costruzione di un patio interno. 

Costa-Calsamiglia-Arquitecte-Tarriga-02        Costa-Calsamiglia-Arquitecte-Tarriga-07

La storicità della struttura è stata preservata sottolineando le travi e la muratura; per la luce che mancava, invece, hanno aggiunto un cortile interno  che permette all’aria di entrare e di inondare l’interior costellato da arredi minimal. Tutta la casa è pulita grazie alla scelta di arredi dalle linee essenziali e ben pochi colori che si concentrano soprattutto nel divano disegnato con diversi pattern abbinato a mobili in legno e una cucina laccata.

Costa-Calsamiglia-Arquitecte-Tarriga-03        Costa-Calsamiglia-Arquitecte-Tarriga-04

Un tocco di confort e lusso è stato dato nella camera da letto dalla quale si entra direttamente in un bagno spazioso diviso dalla stanza solo da un vetro fumé.

di Valentina Bozzetti

INFO: http://www.costacalsamiglia.com/

Foto Courtesy Anton Briansó  per Costa Calsamiglia Arquitecte

pubblicato in data:

, , , ,