Giovanni Minelli: sperimentare la ribellione

di Eleonora Bosco

Si rimane indubbiamente incantati dalla collezione Armonie dell’artista Giovanni Minelli, che sviluppa un progetto partendo dal concetto, senza dubbio forte, di ribellione. Ribellione come unico gesto espressivo, anche nei materiali che compongono l’oggetto, che plasmandosi, assumono caratteristiche nuove e forme sofisticate, pur mantenendo intatta la loro funzione. Si tratta di una collezione, nata nel 2004, di tavolini, sedute e consolle realizzate completamente in acciaio inox lucidato a specchio.

Anomalie 01     Anomalie 02

La rottura degli schemi viene imposta dalle gambe che, con un movimento armonico, impongono la loro presenza invadendo lo spazio del piano d’appoggio per esprimersi a pieno in una danza di curve. La linea pur essendo semplice ed essenziale è carica di un forte dinamismo che ne configura una forma e una struttura completamente nuove.

Anomalie 03          Prima collezione 01

L’armonia creata dalla ribellione degli elementi, può sembrare una vera e propria contraddizione, ma in realtà conferisce estremo equilibrio alla composizione finale. Non si tratta della prima collezione per il progettista, che si era già messo in gioco nel 2002, sperimentando alcuni pezzi in serie limitata.

Prima collezione 02

In particolare, sono state realizzate delle sedute in acciaio armonico verniciato a liquido, materiale già impiegato nella costruzione delle molle. La collezione nasce come sperimentazione di materiali e ispirazioni, tant’è che nella fase iniziale non viene scelto neanche il nome ma solo indicate le denominazioni dei singoli oggetti. Non esistono spigoli o angoli; le linee sono pure ed essenziali, in pieno stile Minelli. Anche in questo caso vi è una ricerca di dinamismo, in cui la forma curva si impadronisce della scena.

Prima collezione 03     Prima collezione 04

Tutti i prodotti citati sono visibili e acquistabili nello spazio TID (Milano) di nuova apertura.

 

Info: www.theinteriordesign.it/showroom-tid.php

www.giominelli.com

 

Photo: courtesy Fulvia Farassino e Giovanni Minelli

pubblicato in data:

, , , , , , ,