Metis: scrivania mitologica

di Elena Belli

Che la scrivania sia il luogo per eccellenza dedicato a studio, lavoro e riflessione lo si capisce ancora di più dal nome del progetto che vi presentiamo oggi. La scrivania Metis infatti ha rubato il suo appellativo – e le sue qualità – alla mitologia greca, più precisamente dalla prima moglie di Zeus il cui nome significava saggezza, furbizia e prudenza. Disegnata dallo studio del designer portoghese Gonçalo Campos – famoso per il suo approccio che combina insieme diversi materiali e metodi – questo pezzo di arredamento è stato pensato per massimizzare l’ordine del piano di lavoro grazie a una organizzazione degli spazi che oltre a tre cassetti vede la presenza di un compartimento segreto e di due vani scoperchiabili, finalizzati a rispondere alle diverse esigenze di ogni singolo individuo, da chi preferisce avere apparecchi, laptop, e quant’altro a portata di mano, a chi al contrario predilige una superficie minimalista e immacolata.

METIS desk open white BG

 

Oltre a un inaspettato storage space, l’apparente semplicità di Metis nasconde diversi dettagli di progettazione, tra cui l’inclinazione del piano mirata a far sì che i cassetti non siano di intralcio per chi siede alla scrivania, o ancora la chiusura a scomparsa del vano segreto che appare invisibile agli occhi.

 METIS desk with laptop white BG    METIS desk with secret drawer white BG

 

Creata per il marchio di arredamento portoghese Wewood, specializzato nella realizzazione ed esportazione di mobili in legno massiccio, Metis si adatta a contesti sia domestici che commerciali grazie alla neutralità del suo colore naturale e all’eleganza minimalista e raffinata della sua forma.

Un oggetto di design di classe capace di soddisfare al massimo sia un’esigenza estetica che un bisogno pratico, andando perfettamente a bilanciare con le sue “tasche segrete” il rapporto – che in alcuni prodotti di design contemporaneo appare conflittuale – tra apparenza e funzionalità. Sofisticata e pulita, Metis consente anche di nascondere i cavi di alimentazione elettrica per ottenere un effetto costantemente essenziale.

METIS desk general     METIS desk open 

INFO: www.goncalocampos.com

PHOTO COURTESY: Gonçalo Campos Studio

pubblicato in data:

, , , , ,