DLgs 50/2016

tag DLgs 50/2016

BIM negli appalti pubblici: in consultazione il DM che lo rende obbligatorio dal 2019

BIM negli appalti pubblici: in consultazione il DM che lo rende obbligatorio dal 2019
Il Ministero delle Infrastrutture pubblica il testo del decreto previsto dal Codice degli appalti e, prima della stesura definitiva, lo sottopone a consultazione pubblica (aperta fino al 3 luglio). Bim obbligatorio dal 2019, iniziando da lavori complessi di importo superiore a 100 milioni di euro.

Il Correttivo al Codice degli appalti va in Gazzetta ufficiale. Il testo e le novità in "pillole"

Il Correttivo al Codice degli appalti va in Gazzetta ufficiale. Il testo e le novità in "pillole"
Obbligatorio il ricorso ai parametri per la determinazione dei corrispettivi da porre a base delle gare di progettazione. Per i concorsi debutta il progetto di fattibilità in due fasi. Ampliata la possibilità di ricorso all'appalto integrato. Ridimensionati i poteri dell'Anac. Sono alcune delle novità contenute nel testo, in vigore dal 20 maggio.

Concorsi di progettazione e di idee: con il Correttivo al Codice degli appalti arriva il progetto di fattibilità in due fasi

Concorsi di progettazione e di idee: con il Correttivo al Codice degli appalti arriva il progetto di fattibilità in due fasi
Nasce il documento di fattibilità delle alternative progettuali con l'intento di "alleggerire" le richieste in fase concorsuale. Per lo sviluppo del progetto si privilegiano le professionalità interne alla stazione appaltante.

Appalti, requisiti dei progettisti e partecipazione dei giovani: in Gazzetta il decreto del Mit

Appalti, requisiti dei progettisti e partecipazione dei giovani: in Gazzetta il decreto del Mit
Nessuna grande apertura ai giovani. Risolto il nodo del versamento del contributo integrativo per le società partecipanti alle gare di progettazione. Definite le regole per l'inserimento nel casellario delle società.

Pubblicazione di bandi e avvisi: strada aperta verso la piattaforma Anac

Pubblicazione di bandi e avvisi: strada aperta verso la piattaforma Anac
Oltre che sul profilo di committente, avvisi e bandi di gara saranno pubblicati su apposita piattaforma digitale dell'Autorità anticorruzione (Anac). Manca un decreto del Mit per la diffusione di bandi e avvisi relativi ad appalti di servizi sotto soglia comunitaria e un provvedimento con il quale l'Anac darà il via alla piattaforma di e-procurement.

Dall'autorizzazione paesaggistica al Jobs Act autonomi, dalla Scia 2 alle Ntc: le misure attese (si spera) nel 2017

Dall'autorizzazione paesaggistica al Jobs Act autonomi, dalla Scia 2 alle Ntc: le misure attese (si spera) nel 2017
Misure ad alto tasso di innovazione, pronte ad impattare sulla vita lavorativa dei professionisti. E poi il nuovo Dpr che dovrà modificare l'autorizzazione paesaggistica semplificata. Il correttivo e le misure attuative del nuovo codice degli appalti. A sorpresa, arriva ad un punto di svolta l'aggiornamento delle Norme tecniche delle costruzioni.

Linee guida sugli affidamenti sottosoglia: pubblicata dall'ANAC la versione definitiva

Linee guida sugli affidamenti sottosoglia: pubblicata dall'ANAC la versione definitiva
Al di sotto dei 40mila euro si può ricorrere all'affidamento diretto, ma la scelta va motivata e devono essere consultati almeno due operatori. Al di sotto di tale soglia, inoltre, un'idonea RC professionale può sostituire i requisiti di fatturato. Per importi superiori ai 40mila euro vanno, invece, consultati almeno cinque operatori.

Le linee guida Anac sull'offerta economicamente più vantaggiosa pubblicate in Gazzetta ufficiale

Le linee guida Anac sull'offerta economicamente più vantaggiosa pubblicate in Gazzetta ufficiale
Il criterio del prezzo più basso è considerato una deroga e il suo utilizzo va motivato; mentre i servizi di architettura e ingegneria, al di sopra dei 40mila euro, vanno sempre aggiudicati in base al miglior rapporto qualità-prezzo. I contenuti delle linee guida numero 2 pubblicate dall'Anticorruzione.