HomekeyDLgs 50/2016

DLgs 50/2016

tag DLgs 50/2016

Obbligo Bim negli appalti: in vigore dal 28 gennaio il Dm adottato dal ministero delle Infrastrutture

Obbligo Bim negli appalti: in vigore dal 28 gennaio il Dm adottato dal ministero delle Infrastrutture

Obbligo confermato a partire dal 2019 per importi superiori a 100 milioni. Il Mit ha adottato e pubblicato sul suo sito ufficiale il decreto che fissa modalità e tempi per la progressiva introduzione del Bim (Building information modeling) negli appalti pubblici per opere edilizie e infrastrutture.
Beni culturali: i requisiti di direttore tecnico e progettista nel nuovo regolamento Mibact-Mit

Beni culturali: i requisiti di direttore tecnico e progettista nel nuovo regolamento Mibact-Mit

Contenuti dei livelli di progettazione, qualificazione del direttore tecnico, requisiti del progettista nel settore degli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati dal DLgs 42 del 2004. A definirli è il nuovo Dm registrato alla Corte dei Conti.
BIM negli appalti pubblici: in consultazione il DM che lo rende obbligatorio dal 2019

BIM negli appalti pubblici: in consultazione il DM che lo rende obbligatorio dal 2019

Il Ministero delle Infrastrutture pubblica il testo del decreto previsto dal Codice degli appalti e, prima della stesura definitiva, lo sottopone a consultazione pubblica (aperta fino al 3 luglio). Bim obbligatorio dal 2019, iniziando da lavori complessi di importo superiore a 100 milioni di euro.
Il Correttivo al Codice degli appalti va in Gazzetta ufficiale. Il testo e le novità in "pillole"

Il Correttivo al Codice degli appalti va in Gazzetta ufficiale. Il testo e le novità in "pillole"

Obbligatorio il ricorso ai parametri per la determinazione dei corrispettivi da porre a base delle gare di progettazione. Per i concorsi debutta il progetto di fattibilità in due fasi. Ampliata la possibilità di ricorso all'appalto integrato. Ridimensionati i poteri dell'Anac. Sono alcune delle novità contenute nel testo, in vigore dal 20 maggio.
Concorsi di progettazione e di idee: con il Correttivo al Codice degli appalti arriva il progetto di fattibilità in due fasi

Concorsi di progettazione e di idee: con il Correttivo al Codice degli appalti arriva il progetto di fattibilità in due fasi

Nasce il documento di fattibilità delle alternative progettuali con l'intento di "alleggerire" le richieste in fase concorsuale. Per lo sviluppo del progetto si privilegiano le professionalità interne alla stazione appaltante.
Appalti, requisiti dei progettisti e partecipazione dei giovani: in Gazzetta il decreto del Mit

Appalti, requisiti dei progettisti e partecipazione dei giovani: in Gazzetta il decreto del Mit

Nessuna grande apertura ai giovani. Risolto il nodo del versamento del contributo integrativo per le società partecipanti alle gare di progettazione. Definite le regole per l'inserimento nel casellario delle società.
Pubblicazione di bandi e avvisi: strada aperta verso la piattaforma Anac

Pubblicazione di bandi e avvisi: strada aperta verso la piattaforma Anac

Oltre che sul profilo di committente, avvisi e bandi di gara saranno pubblicati su apposita piattaforma digitale dell'Autorità anticorruzione (Anac). Manca un decreto del Mit per la diffusione di bandi e avvisi relativi ad appalti di servizi sotto soglia comunitaria e un provvedimento con il quale l'Anac darà il via alla piattaforma di e-procurement.