Italia da Nord a Sud: le mostre da visitare durante le vacanze di Natale

Terminato lo shopping natalizio e digerito il pranzo di Natale, arriva il momento giusto per regalarsi un po' di tempo e visitare quelle mostre segnate in agenda ma rimaste ancora in sospeso.

E se non ne avete appuntata nessuna, ecco qualche suggerimento per chi si trova a passare per Torino, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Palermo e Cagliari.

Torino | Milano | Bologna | Firenze | Roma | Napoli | Palermo | Cagliari

TORINO. Luci d'Artista e Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli

Per chi non conosce Torino, la città sabauda merita di essere vista d'inverno anche solo per passeggiare sotto le celebri Luci d'Artista. E se dovesse fare troppo freddo la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli potrà riscaldare corpo e anima con la sua pregiata collezione permanente d'arte, 25 opere di autori come Matisse, Balla Severini, Modigliani e Tiepolo, Canaletto, Picasso, Renoir, Manet, Canova..., ospitate nella struttura sospesa sul tetto di quello che un tempo era lo stabilimento principale di produzione della FIAT.

Un'occasione anche per visitare l'architettura del Lingotto. La riconversione della fabbrica, dismessa nel 1982 a seguito dell'apertura dello stabilimento di Mirafiori, fu affidata nel 1984 a Renzo Piano che lasciò immutate le facciate progettate dall'ingegnere Giacomo Matté Trucco e trasformò completamente gli spazi interni per accogliere il centro congressi, l'area fieristica, cinema, ristoranti, negozi, un albergo, un dipartimento del Politecnico di Torino, e la Pinacoteca Agnelli.

È previsto l'accesso alla ex pista di collaudo dei veicoli situata sul tetto dell'edificio.

Lingotto | Mostra permanente
Il 31 dicembre aperto dalle 10 alle 15 e il 1° gennaio dalle 15 alle 19

www.pinacoteca-agnelli.it

Foto © RPBW / Enrico Cano

MILANO. Dal design della Triennale all'evoluzione del Teatro alla Scala

Oltre ai giri per lo shopping, Milano presenta un'offerta culturale molto ricca, da non perdere l'esposizione dedicata all'evoluzione dell'architettura del Teatro alla Scala e per chi non l'avesse ancora vista la mostra su Achille Castiglioni che sta giungendo al termine.

A Castiglioni

La Triennale di Milano | fino al 20 gennaio 2019
www.triennale.org

Una grande mostra monografica che analizza l'opera di Achille Castiglioni in maniera trasversale, dal design all'architettura, dagli allestimenti alle mostre.

La Magnifica Fabbrica

Museo teatrale alla Scala | fino al 30 aprile 2019
www.museoscala.org

Una grande esposizione organizzata in occasione dei 240 anni del Teatro alla Scala racconta lo sviluppo e le trasformazioni dell'edificio, dalla sua realizzazione da parte di Piermarini fino alla recente e coraggiosa ristrutturazione affidata all'architetto Mario Botta, in un armonioso allestimento curato dallo Studio milanese Migliore+Servetto.

allestimento Migliore+Servetto | photo © Andrea Martiradonna

BOLOGNA | PHOENIX. Il Padiglione de l'Esprit Nouveau tra ricostruzione e restauro

Piazza della Costituzione, 11 | fino al 6 gennaio 2019
www.mambo-bologna.orgLocandina

il Padiglione de l'Esprit Nouveau, appena restaurato, ospita la riproduzione fedele del prototipo di unità abitativa che Le Corbusier propose a Parigi nel 1925 in occasione dell'Exposition des Arts Decoratifs et Industriels Modernes. Esposti i progetti, i disegni, le immagini e le testimonianze che documentano il processo di realizzazione della sua unica opera presente in Italia. La mostra vuole essere l'occasione per far emergere il processo di ricerca alla base della ricostruzione e della scelta di tutti i dettagli, aspetto molto caro a Le Corbusier, a cui dedicava particolare attenzione nell'ottica dello spazio cromatico e funzionale in costante rapporto tra interno e esterno.

FIRENZE | Paradigma. Il tavolo dell'architetto e Leonardo Ricci

Museo del Novecento | fino al 28 marzo 2019
www.museonovecento.it

Dopo Mario Cucinella, Gianluca Peluffo e Benedetta Tagliabue, è Leonardo Ricci il protagonista del quarto appuntamento di Paradigma, nell'anno in cui si celebrano i 100 anni dalla sua nascita. Allievo di Giovanni Michelucci, impegnato nella ricostruzione della Firenze post-bellica, Ricci rappresenta una figura centrale della cultura fiorentina e internazionale, concependo la disciplina architettonica come uno "scarto di lavorazione" necessario al proprio pensiero esistenzialista.

L'allestimento mostra lavori inediti, immagini e modelli che ricreano il tavolo di lavoro dell'architetto, riunendo insieme le opere e gli oggetti di cui amava circondarsi.

Paradigma. Il tavolo dell'architetto Leonardo Ricci

ROMA | Jean Nouvel e Michelangelo a Palazzo Rhinoceros e al  MAXXI Michele De Lucchi, Paolo Portoghesi, Paolo Pellegrin e Zero Calcare

Anche Roma presenta una discreta offerta, tra queste, tra il Circo Massimo e i templi di età repubblicana del Foro Boario, merita una visita Rhinoceros, il palazzo della Fondazione Alda Fendi - Esperimenti inaugurato a ottobre dopo 8 anni di lavori di restauro e di trasformazione a cura dell'architetto Jean Nouvel.

Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19, lo spazio espositivo ospita fino al 10 marzo "L'Adolescente" e "Le visioni architettoniche fiorentine e romane" di Michelangelo. L'ingresso è gratuito.

A seguire prendete l'ascensore fino alla terrazza, splendido il panorama a 360° su Roma.

Rhinoceros - Fondazione Alda Fendi Esperimenti
fondazionealdafendi-esperimenti.it

Rhinoceros - Fondazione Alda Fendi Esperimenti

Un unico luogo e tante cose da vedere, questo è il MAXXI dove troviamo in questi giorni l'installazione ambientale di Michele De Lucchi, la Strada Novissima di Paolo Portoghesi e più di 150 immagini del grande fotografo Paolo Pellegrin.

Prendetevi un po' di tempo e visitate anche la bellissima mostra "Zerocalcare. Scavare fossati · nutrire coccodrilli", e per chi può, ecco alcuni eventi a corredo:

  • venerdì 28 dicembre 2018 | 11:30 - 18:30
    Incontro con Zerocalcare per un firmacopie con disegni dedicato ai suoi libri e in particolare al catalogo della mostra.
  • domenica 30 dicembre 2018 | 12:00-13:30
    Visita guidata gratuita alla Collezione permanente del Maxxi e alla mostra Zerocalcare
  • martedì 8 gennaio 2019 | 18:00-19:30
    Zerocalcare e Valerio Mastrandrea insieme per un evento a sostegno delle popolazioni civili vittime della guerra nel nord della Siria

e tanto altro ancora al MAXXI 
Museo nazionale delle arti del XXI secolo

www.maxxi.art

Vedute della mostra  LA STRADA | Photo Musacchio & Ianniello | Courtesy Fondazione MAXXI

NAPOLI | doppio appuntamento con Escher e Bruno Munari

Escher

PAN - Palazzo delle Arti Napoli | fino al 22 aprile 2019
www.arthemisia.it

Una grande retrospettiva che, oltre alle opere del genio visionario, presenta un'ampia sezione dedicata all'influenza che il suo lavoro e le sue creazioni esercitarono sulle generazioni successive, dai dischi ai fumetti, dalla pubblicità al cinema: un percorso di 200 opere che parte da Escher per arrivare ai giorni nostri.

Bruno Munari. I colori della luce

Fondazione Plart | fino al 20 marzo
www.fondazioneplart.it

La mostra al Museo Plart ospita il lavoro inedito di Bruno Munari, eclettica personalità del '900 nonché uno dei massimi protagonisti dell'arte programmata e cinetica.

L'esposizione analizza nello specifico le Proiezioni a luce fissa e le Proiezioni a luce polarizzata realizzate negli anni Cinquanta del secolo scorso, finalizzate alla sua ricerca per la conquista di una nuova spazialità oltre la realtà bidimensionale dell'opera.

PALERMO | Foresta Urbana

Piazza Bologni, Palazzo Belmonte Riso | fino al 20 gennaio 2019
www.poloartecontemporanea.it

Quella a Palermo è un'esposizione diffusa tra le sedi di Piazza Bologni e Palazzo Belmonte Riso che permette di focalizzare l'attenzione sul tema della salvaguardia del patrimonio naturalistico attraverso le opere di grandi artisti internazionali.

Il progetto ha come filo conduttore le diverse interpretazioni della natura attraverso la visione assunta dagli artisti in questo nuovo millennio.

Foto via PalermoToday

CAGLIARI | Sardinia Young Architects

Castello di San Michele | fino al 31 gennaio
www.unica.it

Al Castello di San Michele di Cagliari le opere e i progetti realizzati da giovani architetti sardi o residenti in Sardegna, selezionati con la Call "SYA 2018 - SARDINIA. Young Architects".

La mostra presenta i lavori di 11 gruppi di architetti sardi e formati nelle due scuole di architetture dell'isola (Cagliari e Alghero), oltre ai migliori progetti degli ultimi 5 anni di attività didattica, mettendo in mostra circa 250 pannelli, alcuni plastici e video predisposti durante i laboratori di progetto.

A partire dall'11 di gennaio 2019 sono in calendario anche numerose attività, dagli incontri tematici con i giovani architetti selezionati fino alle conferenze con alcuni dei più importanti architetti del panorama internazionale,

di Elisa Scapicchio

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: