La Santa Sede per la prima volta alla Biennale di Architettura con 10 cappelle curate da Francesco Dal Co

Per la prima volta nella storia della manifestazione, la Santa Sede partecipa alla Biennale di Architettura di Venezia. Secondo notizie trapelate in Sud America, il Vaticano dal 26 maggio - data di apertura della manifestazione - sarà alla Biennale curata da Yvonne Farrell e Shelley McNamara, non con un vero e proprio padiglione, ma con dieci cappelle, ognuna firmata da un progettista di chiara fama.

A curare il progetto per il Vaticano è lo storico dell'architettura e direttore di Casabella, Francesco Dal Co, già direttore, dal 1988 al 1991, del settore architettura della Biennale di Venezia.

A raccontare i dettagli del progetto alla testata paraguayana, Abc color, è stato l'architetto Javier Corvalán, tra i dieci progettisti incaricati dal Vaticano per progettare una delle 10 cappelle.

«Non si tratta di cappelle qualsiasi, sono spazi ecumenici che, oltre ad essere caratterizzati da un bel disegno, dovranno avere fini pratici, perché una volta terminata la mostra, per volontà di Papa Francesco, viaggeranno in diverse parti del mondo per diventare parte delle comunità colpite da terremoti lo scorso anno» ha spiegato Corvalán ad Abc color.

La notizia è stata data anche da un'altra testata della nazione sudamericana, UltimaHora, che riporta i nomi degli altri nove progettisti, o studi, coordinati da Dal Co:

Sean Godsell Australia
Eva Prats & Ricardo Flores  Spagna
• Eduardo Souto de Moura,  Portogallo
• Francesco Cellini, Italia
Norman Foster, Regno Unito
Andrew Berman, USA
• Terunobu Fujimori, Giappone
• Smiljan Radic, Cile
Carla Juaçaba, Brasile

© Riproduzione riservata

#focus.biennale.2018 - 16. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: