Il Sonnenhotel è distribuito su quattro livelli e ospita 120 camere e suite di diverse dimensioni, oltre ad un ristorante e a un'area wellness e fitness, su una superficie complessiva di quasi 7mila metri quadrati. Realizzare una struttura alberghiera sostenibile e a impatto zero, senza soluzione di continuità rispetto alla natura circostante, era l'obiettivo primario della committenza, che ha trovato piena rispondenza nel modello di costruzione lignea CasaZero di Kampa. Sistema costruttivo che ha garantito anche una notevole velocità nella programmazione del cantiere; dal primo scavo all'inaugurazione dell'hotel è trascorso solo un anno.

Dal 2020 si deve costruire nZEB

La Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, approvata il 19 maggio 2010 e riguardante la prestazione energetica nell'edilizia, è molto chiara in merito al focus su cui ci si dovrà concentrare nel prossimo futuro e introduce l'obbligo, dal 31 dicembre 2020, di costruire edifici nZEB (Nearly Zero Energy Buildings).

L'attenzione sempre più cospicua verso il tema dell'abbattimento del consumo energetico diventa primaria dato che al settore edilizio va attribuito un ruolo chiave per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dall'Unione in termini di efficienza energetica: ad oggi il 40% del consumo di energia e un terzo delle emissioni di CO2 va infatti imputato agli edifici esistenti.

Con l'obbligo di costruzioni a energia quasi zero in tutta l'Unione Europea si presume la diminuzione di oltre il 40% dei consumi energetici già dal 2050. La Direttiva riguarda tutte le nuove costruzioni e le ristrutturazioni importanti e impone agli Stati membri di dotarsi di sistemi di certificazione energetica il più omogenei possibili, chiamandoli anche a prevedere degli incentivi economici e finanziari volti alla trasformazione degli edifici già esistenti in edifici a energia quasi zero.

Un hotel a consumo zero

In questa direzione si è mossa Kampa per la realizzazione "chiavi in mano" del nuovo edificio alberghiero.

L'isolamento termoacustico ha rappresentato un fattore chiave nella realizzazione del nuovo hotel dove il comfort e la qualità del microclima interno erano elementi imprescindibili.

Su una struttura di fondazione in calcestruzzo sono stati realizzati i tre piani superiori mediante una struttura prefabbricata in legno, con un coefficiente di trasmittanza termica di U=0,13 W/mqK.

Sono inoltre stati utilizzati serramenti Schüco, ideati per gli edifici passivi, con un valore di trasmittanza pari a Uw= 0,7 W/mqK.

La massima riduzione dei consumi, il comfort e la qualità dell'aria sono garantiti da una attenta progettazione impiantistica, che prevede un sistema con la presenza di sonde geotermiche, pompe di calore e impianti fotovoltaici Viessmann, e che fa dell'hotel, in condizioni climatiche di progetto, una struttura a consumo zero.

Crediti

Sonnenhotel Weingut Römmert a Volkach (Germania)
progettazione e prefabbricazione in legno | Kampa kampa.it
serramenti | Schüco schueco.com
sistemi di impianto | Viessmann viessmann.it

di Donatella Bollani

speciale | GREEN HOSPITALITY 01.2020