Un libro di architettura italiano tra i migliori 10 al mondo

Premiata a Francoforte con il Dam Architectural Book Award la monografia su Quirino De Giorgio di Carlana, Mezzalira, Pentimalli

Il Deutsches Architekturmuseum e il Frankfurt Book Fair premiano, come ogni anno, i migliori dieci libri di architettura al mondo. Quest'anno nella top ten della ventesima edizione del Dam Architectural Book Award troviamo il libro «Quirino De Giorgio, An Architect's Legacy» scritto dagli architetti Michel Carlana, Luca Mezzalira e Curzio Pentimalli, che si sono avvalsi del fondamentale apporto del fotografo Enrico Rizzato e del grafico Lorenzo Mason.

«Questo libro ha suscitato moltissimo interesse sia per l'autore di cui parliamo, Quirino De Giorgio, prima di questo nostro libro praticamente sconosciuto, che per il tipo di idea editoriale che abbiamo proposto, ossia una sorta di viaggio alla scoperta delle opere rimaste di questo autore e del tempo che le ha trasformate», afferma Michel Carlana. 

Courtesy of Dam - Deutsches Architekturmuseum, fotografia di © Uwe Dettmar

Sono stati circa 100 gli editori di libri d'arte e di architettura di tutto il mondo che hanno accettato l'invito a partecipare alla ventesima edizione del premio, per un totale di 274 titoli in corsa, valutati da una giuria composta da esperti esterni e da rappresentanti del Dam che hanno preso in considerazione tra l'altro il design, il contenuto, l'innovazione e l'attualità delle tematiche trattate.

Gli autori, titolari di docenze e ricerche all'Università Iuav di Venezia, ben noti per alcuni pregevoli progetti di architettura (si pensi alla biblioteca di Bressanone, in fase di costruzione), insieme al fotografo Enrico Rizzato, hanno intrapreso un viaggio alla scoperta delle opere di De Giorgio il cui lavoro ripercorre la storia dell'architettura italiana del '900, dal futurismo alle sperimentazioni col calcestruzzo, passando per il fascismo.

Novanta le opere sopravvissute proposte nella monografia e immortalate da Rizzato i cui scatti mettono in mostra l'universalità dei progetti di De Giorgio e le trasformazioni che il tempo ha impresso sulle sue creazioni.

Courtesy of Dam - Deutsches Architekturmuseum, fotografia di © Uwe Dettmar

Il libro, edito da Park Books, approfondisce le invenzioni spaziali, strutturali, urbane e paesaggistiche del lavoro di un architetto tanto originale quanto sconosciuto. Alcune opere dell'autore sono inoltre state ricostruite grazie ad un vasto lavoro d'archivio.

Il viaggio congiunto degli autori e del fotografo determina un approccio che si traduce in «un'idea accattivante e innovativa per il libro, che costituisce la prima monografia sull'architetto», afferma Oliver Elser, curatore del Dam. 

«Il testo - continua - si snoda in brevi paragrafi tra immagini, planimetrie e disegni. Si entra da qualche parte, ci si sofferma per un po' e si ritorna al testo in un secondo momento. A volte una lunga nota a piè di pagina conduce da qualche parte in profondità. Poi di nuovo ci si lascia trasportare dalle foto in questo Road movie architettonico sotto il cielo del Veneto. La copertina rimane un mistero: pensiamo all'alluminio, un materiale che potrebbe aver accompagnato De Giorgio per tutta la vita».

di Mariagrazia Barletta

 LA GIURIA

 In giuria: Wilhelm Opatz (graphic designer), Danny Alexander Lettkemann (architetto, Society of Friends), Matthias Alexander (editor di Faz), Nina Sieverding (editor di Form). 

Oliver Elser: «Il testo si snoda in brevi paragrafi tra immagini, planimetrie e disegni. Si entra da qualche parte, ci si sofferma e si ritorna al testo in un secondo momento. Una nota a piè di pagina conduce da qualche parte in profondità. Ci si lascia trasportare dalle foto in questo road movie architettonico sotto il cielo veneto». 

 

I DIECI TITOLI VINCITORI DEL PREMIO

• Quirino de Giorgio An Architect's Legacy / Park Books
• Ludwig Leo: Umlauftank 2 / Spector Books
• Berliner Portraits - Erzählungen zur Architektur der Stadt / Verlag der Buchhandlung Walther König)
• Behelfsheim / Selbstverlag
• Holz Bau. Timber Architecture in the Early Modern Period of Germany / GADEN Books 
• Eileen Gray / Bard Graduate Center
• Design DNA of Mark I:Hong Kong's Public Housing Prototype / MCCM Creations
• Die Ökonomisierung des Raums. Planen und Bauen in Mittel- und Osteuropa unter den Nationalsozialisten 1938 bis 1945 / DOM Publishers
• Schiphol. Groundbreaking airport design 1967-1975 / nai010 publishers 
• Vokabular des Zwischenraums. Gestaltungsmöglichkeiten von Rückzug und Interaktion in dichten Wohngebieten / Park Books

 

pubblicato in data: