Flumeri, realizzazione della "Casa del Giglio"

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 28 giugno 2022

Il Comune di Flumeri, centro urbano della Baronia in Irpinia, tra la Campania e la Puglia, ha lanciato un concorso di progettazione per realizzare una struttura museale, creativa e sociale dedicata al rito antichissimo del Giglio di Grano, simbolo rurale arcaico, rimando alla tradizione cristiana e gesto di gratitudine e solidarietà della comunità intera.

Una tradizione che si rinnova ogni anno durante il mese di agosto e si articola in quattro grandi momenti: l'Alzata, che si svolge l'8; la Mensa di San Rocco, che si consuma il 14; la Tirata, che si tiene il 15 e l'incontro con la Processione di San Rocco, il giorno 16.

L'unicità del Giglio flumerese sta nel fatto che il modello architettonico cambia ogni anno, differenziandosi dalle tradizioni degli altri Gigli e Carri irpini, la cui vestizione è caratterizzata da un rinnovamento con una cadenza temporale maggiore.

Casa del Giglio | obiettivi e funzioni

Il nuovo spazio progettato dovrà essere un luogo dal forte valore simbolico e identitario, centro propulsore di tutte le iniziative e attività culturali, che possa preservare nel tempo le realizzazione artistiche, le testimonianze fotografiche, musicali e documentarie del rito e in cui tutti si sentano accolti e possano riconoscersi attraverso la tradizione più significativa di Flumeri.

La struttura quindi dovrà costituire un polo conoscitivo anche per forestieri e giovanissimi, capace di accogliere la tradizione e di aprirsi, allo stesso tempo, a prospettive di cambiamento e innovazione, incentivando la crescita socio-economica territoriale.

I partecipanti sono chiamati a progettare:

  • la "Bottega del Giglio", luogo dove, artigianalmente, vengono ideati e realizzati gli elementi strutturali del Giglio: i pannelli grezzi che saranno successivamente ricamati con spighe intere, tosate, "curmo" e "graliti;
  • una "scuola di artigianato" come luogo di formazione legato alla tradizione e al territorio, destinata a formare nuove generazioni di maestri nell'ambito dell'artigianato artistico; un contributo concreto alla possibilità di tramandare il saper fare, la manualità e la creatività;
  • uno spazio per la mostra permanente, che raccolga, tra le altre cose, realizzazioni artistiche proprie del Giglio, testimonianze fotografiche, musicali e documentarie della tradizione, concepito per valorizzare al meglio ogni singolo elemento esposto;
  • uno spazio per le mostre temporanee, più neutro, quasi asettico, flessibile, che sappia adattarsi a seconda delle esigenze;
  • laboratori, spazi ludici e ricreativi, che occupino magari anche lo spazio esterno, dove si possano coinvolgere le scuole di ogni ordine e grado, non solo di Flumeri
  • un ambiente per le associazioni, che contribuiscono, ognuna con le proprie specificità, a "fare comunità";
  • un'area ristoro/relax, che possa contribuire alla convivialità e a mantenere vivo e pulsante l'intero complesso anche durante le ore di chiusura.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera è di 1.500.000 euro (compresi oneri sicurezza).

Procedura concorsuale

Il concorso di progettazione è procedura aperta e in forma anonima. È prevista una prima fase per la presentazione dell'idea progettuale. Accederanno alla seconda fase le migliori 5 proposte.

Elaborati richiesti 1° grado

  • 1 tavola grafica formato A1 a rappresentazione libera che contenga l'idea progettuale da sviluppare nel 2° grado
  • 1 relazione illustrativa
  • verifica di coerenza con il programma funzionale

Criteri di valutazione 1° grado

  • qualità della soluzione architettonica come design complessivo dell'operae elemento identitario della comunità | fino a 50 punti
  • qualità degli spazi e loro adattabilità alle diverse esigenze, alla sostenibilità economica ed ambientale durante il ciclo di vita dei materiali | fino a 30 punti
  • coerenza rispetto alle finalità del progetto | fino a 20 punti

Giuria 1° grado

  • arch. Franca Stanco, UTC (presidente)
  • arch. Giuseppe Ciccotti Cardinale
  • arch. Vincenzo D'Amato
  • arch. Nicola Giacobbe
  • sig. Basilio Russo (carrista, esperto disegnatore artistico del Giglio)

Premi

  • 1° classificato: 13.500 euro
  • 2° - 5° classificato: 1.500 euro

Bando e documentazione
[ concorsiawn.it ]