Premi "Architetto italiano" e "Giovane Talento dell'Architettura italiana" edizione 2022: aperte le candidature

premi di architettura | Consiglio nazionale Architetti PPC

pubblicato il:

Candidature entro il 29 luglio 2022

I Premi Architetto Italiano e Giovane Talento dell'Architettura italiana - promossi dal Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori - compiono 10 anni.

Per omaggiarli, sarà riproposto, quest'anno, il bando originario dei premi, con la finalità di dare visibilità ai professionisti/e che hanno saputo rispondere alle sfide imposte dall'architettura contemporanea attraverso un approccio etico alla professione, in linea con il New European Bauhaus, che riconosce alla creatività e alla forza della progettualità la capacità di innescare una rivoluzione culturale.

La cerimonia di Premiazione è prevista per il prossimo ottobre in occasione della Festa dell'Architetto 2022,

A CHI SONO RIVOLTI

  • Il PREMIO ARCHITETTO/A ITALIANO/A 2022 seleziona architetti, pianificatori, paesaggisti o conservatori, iscritti ad un Ordine italiano, cittadini italiani, e presenti sull'Albo unico nazionale, che si sono distinti per l'elevata qualità del suo percorso professionale. I candidati saranno valutati sulla base dell'apporto alla disciplina, singolarmente o in team, comprovato da progetti che abbiano contribuito a salvaguardare, promuovere e diffondere la cultura, il territorio italiano e l'innovazione architettonica.
    Saranno considerate le opere realizzate negli ultimi 3 anni, in Italia e all'estero.

  • Il PREMIO GIOVANE TALENTO DELL'ARCHITETTURA ITALIANA 2022 nasce per dare rilievo a architetti, pianificatori, paesaggisti o conservatori under 40, iscritti ad un Ordine italiano, cittadini italiani, e presenti sull'Albo unico nazionale, che singolarmente o in team, anche internazionale, si sono distinti per l'attività professionale svolta, con particolare attenzione alla promozione e diffusione della cultura e dell'innovazione architettonica.

CRITERI DI SELEZIONE | edizione 2022

Architetto/a italiano/a 

  • capacità professionale quale esempio virtuoso del ruolo dei progettisti italiani
  • qualità complessiva e coerenza delle opere
  • attenzione all'ambiente, al contesto e al paesaggio, rispetto dei valori culturali e sociali, accessibilità e inclusività, capacità di generare processi rigenerativi
  • originalità e innovazione nell'approccio progettuale
  • esemplarità nella gestione di processi complessi

Giovane talento dell'architettura italiana

  • qualità complessiva e coerenza di opere realizzate e di progetti
  • attenzione all'ambiente, al contesto e al paesaggio, rispetto dei valori culturali e sociali
  • originalità e innovazione nell'approccio progettuale
  • esemplarità nella gestione di processi complessi
  • qualità tecnica, costruttiva e realizzativa delle opere e dei progetti
  • capacità di esplicitare compiutamente le qualità e le capacità professionali.

Come partecipare

Le candidature potranno essere proposte tramite:

  • autocandidatura da parte di singoli o studi di professionisti
  • segnalazione di candidati da parte dei colleghi registrati sull'Albo unico nazionale (cnappc.it) o di soggetti laureati in Architettura anche non iscritti all'Albo professionale | fino al 28 giugno
  • segnalazione da parte di un elenco di advisors selezionati dal CNAPPC, individuati nei direttori delle riviste di architettura in Italia | fino al 28 giugno

Materiali richiesti

La partecipazione richiede l'invio dei seguenti materiali:

  • domanda di partecipazione
  • informazioni di progetto
  • 3 foto dal vero dell'opera
  • cartella compressa in formato ZIP contenente almeno due immagini rappresentative del progetto e altre immagini, sempre in alta risoluzione, come disegni, dettagli, eventuali schizzi e foto di plastici.

Bando e documentazione
[ concorsiawn.it ]

Edizione 2021 com'è andata

I Premi "Architetto/a italiano/a 2021" e "Giovane Talento dell'Architettura italiana 2021" sono stati assegnati, rispettivamente, a Franco Tagliabue Volontè, Ida Origgi di ifdesign per il progetto "Laboratori e Centro Socio Educativo" a Erba (Co), e a Francesco Manzoni e Paolo Manzoni di a25architetti per il progetto "Il Rifugio del Gelso" a Montevecchia (LC).