MAP Studio e collettivo Orizzontale premiati come Architetto italiano e Giovane Talento dell'Architettura Italiana 2018

Svelati i nomi dei vincitori dei premi della sesta edizione della Festa dell'Architetto che si sta svolgendo in queste ore a Venezia. La giuria presieduta da Dominique Perrault ha assegnato il titolo di Architetto Italiano 2018 a MAP Studio per il progetto Tramway Terminal a Venezia e il premio di Giovane Talento dell'Architettura Italiana 2018 al collettivo Orizzontale per il progetto 8 ½.

Premio Architetto Italiano 2018 a MAP Studio

Il 2018 è l'anno di MAP Studio, dopo la visibilità ottenuta con la partecipazione alla 16.ma Biennale di Architettura di Venezia con il progetto dell'Asplund Pavilion per il Padiglione del Vaticano, lo studio veneziano riceve ora l'ambito Premio Architetto Italiano.

Il Tramway Terminal la pensilina al capolinea del Tram a Piazzale Roma a Venezia, già finalista Big Mat International Architecture Award del 2017, ha colpito la Giuria per il linguaggio contemporaneo elegante e misurato che parla di ricerca tecnologica e studio del dettaglio. L'intevento, secondo la commissione, apre una riflessione sull'importanza del progetto dello spazio pubblico che comprende anche la componente infrastrutturale.

Nato dalla collaborazione tra gli architetti Francesco Magnani e Traudy Pelzel, MAP studio ha la sua base nel centro storico di Venezia, in un atelier con giardino a due passi dal Ponte di Rialto.

Coniugando attività professionale e ricerca, l'opera dello studio si sviluppa a diverse scale - interventi sull'esistente, nuove costruzioni e allestimenti - e ha ottenuto altri importanti riconoscimenti internazionali.

Tra i lavori di maggior successo di MAP studio spiccano anche il recupero di Torre di Porta Nuova all'Arsenale di Venezia, vincitore nel 2011 del Premio Pietro Torta per il Restauro di Venezia, insignito di menzione d'onore al premio Architettura della città di Pirano e nominato al Mies van der Rohe Award 2013, il recupero di un Casale a Ferrara, finalista alla Medaglia d'oro dell'Architettura Italiana 2015, e gli allestimenti della Centrale Idrodinamica e della Sottostazione Elettrica del Polo Museale del Porto di Trieste.


MAP Studio - Pensilina al capolinea del Tram a Piazzale Roma Venezia | © Alessandra Bello

Premio Giovane Talento dell'Architettura Italiano 2018 | Orizzontale

L'approccio al progetto del collettivo romano Orizzontale è già racchiuso nel loro nome, attraverso un'organizzazione appunto "orizzontale" Jacopo Ammendola, Juan Lopez Cano, Giuseppe Grant, Margherita Manfra, Nasrin Mohiti Asli, Roberto Pantaleoni e Stefano Ragazzo mettono alla prova i limiti del processo tradizionale di creazione architettonica.

La loro carriera racconta la storia di un'architettura fatta di inclusione quotidiana, basata sullo spazio pubblico, l'autocostruzione e l'utilizzo di materiali di riuso, dando forma dal 2010 ad immagini di città dismesse o inedite in diverse parti del mondo (Italia, Spagna, Germania, Austria, Grecia, Ucraina, Portogallo, Olanda).

Con il teatro portatile che mette in scena una macchina per abitare lo spazio pubblico, già vincitori nel 2014 del premio internazionale Young Architects Program "YAP MAXXI", ora ricevono il premio Giovane Talento dell'Architettura Italiano 2018. La giuria ha ritenuto il progetto complesso e maturo per linguaggio, forma e funzionalità e ha voluto premiare la sensibilità dei giovani progettisti del collettivo Orizzontale alle tematiche degli spazi pubblici.


Premio Giovane Talento Italiano dell'Architettura 2018 | Orizzontale Roma-2014 |
foto © Francesco Russomanno, Musacchio Ianniello, Alessandro Imbriaco

di Elisa Cavaglion

© Riproduzione riservata

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: