L’Amchit Residence: una meridiana sul mare

di Eleonora Bosco

L’Amchit Residence a Nahr El Mott in Libano, ha tutto ciò che si potrebbe chiedere a una casa: vista spettacolare, spazi ben distribuiti e semplicità strutturale. Ma iniziamo con ordine.

Amchit-residence-blankpage-architects-3

Lo studio di progettazione Blankpage ha realizzato l’abitazione sul bordo di una scogliera che affaccia sul Mediterraneo avendo come obiettivo principale l’integrazione tra natura e costruito e la celebrazione del paesaggio circostante. L’idea è avere una stratificazione di ponti, scale e passerelle che creano giochi di ombre e colori, complici con le suggestive tonalità che cielo e mare regalano quotidianamente. Grazie all’esposizione verso ovest, l’edificio costituisce una sorta di meridiana protesa verso il mare che cattura la luce e si anima sotto i suoi raggi mutando aspetto durante l’intero arco della giornata. Quasi come un diaframma fotografico.

Amchit-residence-blankpage-architects-5     Amchit-residence-blankpage-architects-7

Senza dubbio la maestria nel creare uno spazio vivibile e allo stesso tempo  minimale si denota dalla assoluta sensazione di libertà che la Amchit Residence, trasmette. Libertà e apertura verso l’orizzonte. Queste credo siano le prime sensazioni provate da chi l’ha attraversata. A rafforzare il concetto, è decisamente l’orizzontalità impressa alla struttura. Nel piano superiore, infatti, è ubicata una piattaforma riservata al solarium con camera da letto che si apre su una suggestiva piscina olimpica che corre parallela alla passerella di servizio. Al piano mediano si snodano, invece, le zone di accoglienza, cucina, soggiorno e camere da letto. Infine il ponte inferiore ospita soprattutto gli accessi agli ambienti e una piscina a sfioro.

Amchit-residence-blankpage-architects-8     Amchit-residence-blankpage-architects-15

Tutte le zone seguono il ritmo della costruzione eseguita in acciaio con colonne quadre uguali.

Il contesto nel quale è immersa, non poteva non influenzare i progettisti nell’utilizzo di materiali da costruzione che si integrassero e valorizzassero l’ambiente. Il legno, senza dubbio, assume un ruolo importante sia per la durata nel tempo e la facilità di utilizzo sia per la trasmissione di calore all’intera struttura riuscendo a contrastare, così, la rigidità dell’acciaio. Le promenade sono totalmente rivestite in legno, sottolineando la naturalezza della Amchit Residence e la vicinanza degli architetti alle tematiche ambientali.

Amchit-residence-blankpage-architects-11     Amchit-residence-blankpage-architects-13

Anche il vetro è un elemento inserito di frequente, a testimoniare il senso di leggerezza e delicatezza voluto per l’edificio. La camera da letto al piano superiore, infatti, è totalmente vetrata, trasparente e coinvolgente per una vista a 360° gradi, senza ostacoli.

Agrumi, olive e palme presenti nel territorio, infine, sono stati piantati in tutta la struttura, rendendo perfetto un angolo di paradiso.

INFO: www.blankpagearch.com

Photo: courtesy Ieva Saudargaitė

pubblicato in data: 25/02/2015

, , , ,