HomekeyAlvisi Kirimoto Partners

Alvisi Kirimoto Partners

tag Alvisi Kirimoto Partners

Il Campus Bio-Medico di Roma raddoppia e si affida a 9 firme dell'architettura. Ecco le proposte di masterplan

Il Campus Bio-Medico di Roma raddoppia e si affida a 9 firme dell'architettura. Ecco le proposte di masterplan

Il vincitore del concorso a inviti si conoscerà in autunno

Atelier(s) Alfonso Femia, Diller Scofidio + Renfro e Alvisi Kirimoto Partners, El Equipo Mazzanti, Labics e Topotek 1, Mario Cucinella Architects, Sauerbruch Hutton, Xaveer De Geyter Architects hanno presentato i loro masterplan alla prestigiosa giuria.
Il Centro Pecci di Prato ospita il Premio Architettura Toscana 2017

Il Centro Pecci di Prato ospita il Premio Architettura Toscana 2017

mostra di architettura + lecture di Alvisi Kirimoto e Studio Ecol

L'Ordine degli Architetti PPC di Prato e il Centro Pecci presentano dal 23 febbraio 2018, la mostra dedicata alle opere premiate, menzionate e selezionate del Premio Architettura Toscana (PAT). il 2 marzo Alvisi Kirimoto e Studio Ecòl saranno i protagonisti di una lecture. Prato, 23 febbraio - 7 marzo 2018
La Cantina Podernuovo a Palazzone di Alvisi Kirimoto riceve un nuovo importante riconoscimento

La Cantina Podernuovo a Palazzone di Alvisi Kirimoto riceve un nuovo importante riconoscimento

L'opera realizzata nel 2013 per Paolo e Giovanni Bulgari su progetto dello studio di Massimo Alvisi e Junko Kirimoto vince il Premio Architettura Toscana per la migliore nuova costruzione realizzata nel corso degli ultimi cinque anni nel territorio della regione.
Parco Centrale di Prato: il team capitanato da Paolo Brescia si aggiudica la realizzazione

Parco Centrale di Prato: il team capitanato da Paolo Brescia si aggiudica la realizzazione

La commissione del concorso di progettazione, per la realizzazione del nuovo parco nel centro storico di Prato, ha individuato, all'unanimità, il vincitore. Si tratta del team capitanato da Paolo Brescia e composto da Tommaso Principi, Michel Desvigne, Alberto Romeo, Elisa Siffredi, Enrico Ferraris e Massimiliano Marzo.