Energie in mostra

Circa 7000 metri quadrati (24dash.com), suddivisi tra spazi allestitivi, centro conferenze e attrezzature per la didattica, in una zona dell’East London interessata dal Thames Gateway , “il piano di riqualificazione urbana [che] nel suo genere [è] il più esteso d’Europa” (siemens.co.uk): si è svolta lo scorso 27 maggio la presentazione del Siemens Pavilion, che aspira a diventare un luogo simbolico in cui il pubblico possa “scoprire l’innovazione necessaria per realizzare una società a basse emissioni…” (24dash.com).

Ideata da Pringle Brandon, Wilkinson Eyre e Arup, la struttura si modella attraverso l’intersezione di due volumi sfaccettati secondo una “geometria cristallina, che trae ispirazione dalla natura” (siemens.co.uk). Insieme al settore delle mostre sulla tecnologia sostenibile, articolato in più sezioni, includerà un auditorium da 300 posti, sale per convegni e uffici. I visitatori avranno a disposizione anche punti di ristoro, negozi e aree all’aperto (24dash.com).    

L’edificio da 30 milioni di sterline (news.bbc.co.uk), che verrà costruito utilizzando acciaio riciclato, impiegherà la luce solare per l’illuminazione, i pannelli fotovoltaici e il riscaldamento dell’acqua. Il sistema idrico sarà reso efficiente anche grazie al “recupero dell’acqua piovana” e al funzionamento di “pompe di calore con sorgente sotterranea” (siemens.co.uk).

Il padiglione, la cui apertura è prevista per il 2012, fa parte di un progetto più ampio  lanciato per attrarre operatori economici nel Green Enterprise District, un comparto esteso a sei sobborghi della capitale britannica: “La speranza è attirare… imprese che si occupano di riciclo, recupero e gestione dei rifiuti, di energie rinnovabili e di tecnologie emergenti per la riduzione delle emissioni di carbonio…”  (news.bbc.co.uk).

Siemens Pavilion

Virtual tour (da youtube.com)

Immagini (da siemens.co.uk): 1|2|3|4

pubblicato in data: 07/06/2010

, , , , ,