Bagno di Romagna, nuova scenografia urbana per la piazza del borgo di San Piero in Bagno

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 21 novembre 2022

Il Comune di Bagno di Romagna, in provincia di Forlì-Cesena, ha bandito un concorso di progettazione per la riqualificazione sia funzionale che materica di piazza Martiri 25 luglio 1944 nel borgo di San Piero in Bagno, realizzata nei primi anni 2000 sulla base delle previsioni urbanistiche del 1915 dell'architetto Cesare Spighi e dal primo progetto della piazza dell'Ing. Francesco Godoli nel 1925.

L'obiettivo dell'intervento è quello di dotare il borgo di un rinnovato spazio inclusivo e accessibile per la socialità, capace, inoltre, di generare lo sviluppo economico incoraggiando le attività presenti nell'intorno, legate soprattutto ad accoglienza e servizi.

Il progetto dovrà, quindi, definire una nuova scenografia urbana nel centro paese, sottolineando gli elementi di monumentalità architettonica e il ruolo istituzionale della piazza e integrandosi con le scuole limitrofe, come a diventare l'estensione all'aperto degli spazi scolastici.

Si dovrà, inoltre, procedere alla rimozione della fontana oggi al centro dell'area, mantenere le essenze arboree esistenti e disporre di alcuni stalli per la sosta temporanea lungo la ex Strada Provinciale.

Infine, si dovrà prevedere uno spazio da dedicare ad eventi pubblici (tra cui anche il mercato settimanale) e al gioco dei più piccoli.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di 775.000 euro al netto di I.V.A.

Procedura concorsuale

Il concorso si svolgerà, in forma gratuita e anonima, esclusivamente con modalità telematica sulla piattaforma concorsiawn ed è articolato in due gradi.

  • il primo grado - elaborazione proposte di idee - è finalizzato a selezionare le migliori quattro proposte ideative, da ammettere al secondo grado.
  • il secondo grado - elaborazione progettuale - è volto a individuare la migliore proposta tra quelle presentate dai concorrenti ammessi.

Elaborati richiesti - 1° grado

  • una tavola formato A1 contenente il concept della proposta progettuale di masterplan esplicitato tramite diagrammi, schema planimetrico, schemi aggregativi, profili, sezioni, viste tridimensionali che sintetizzino l'idea che si vuole sviluppare nel II grado.
  • una relazione A4 (massimo 10.000 battute) per spiegare i concetti espressi graficamente
  • verifica di coerenza con il DiP

Criteri di valutazione - 1° grado

  • Concetto urbano/masterplan: capacità di interpretare il tema attraverso l'inserimento delle dotazioni richieste nel contesto, attraverso lo sviluppo di relazioni e connessioni fisiche e visive tra i vari ambiti nell'ottica di una valorizzazione complessiva dell'area | fino a 40 punti
  • Qualità architettonica compositiva nell'organizzazione degli spazi, dei percorsi, nella progettazione del verde | fino a 40 punti
  • Aspetti innovativi relativi alla sostenibilità ambientale, ai materiali, arredi urbani, al verde e all'illuminazione oltre che alle tecnologie costruttive | fino a 20 punti

Premi

  • 1° classificato: 17.628,18 euro
  • 2° - 4° classificato: 3.500 euro

Bando e documentazione
[ concorsiawn.it ]