Homekeylegge di bilancio 2019

legge di bilancio 2019

tag legge di bilancio 2019

Regime dei minimi (forfettario): come funziona la deducibilità dei contributi Inarcassa

Regime dei minimi (forfettario): come funziona la deducibilità dei contributi Inarcassa

Se un professionista applica il regime forfettario, i contributi previdenziali possono essere considerati un onere deducibile? E, quali contributi possono essere portati in deduzione? A spiegarlo è il dottor Giovanni Cretella, di Andersen Tax & Legal Italia, in un utile video realizzato per la Fondazione  Inarcassa. 
Regime dei minimi (forfettario) e lavoro dipendente: arriva il chiarimento dell'Economia

Regime dei minimi (forfettario) e lavoro dipendente: arriva il chiarimento dell'Economia

Non si può fare ingresso nel regime forfettario se si fattura prevalentemente per il datore di lavoro con il quale è in corso un rapporto di lavoro dipendente (o ad esso assimilato) o per il quale si è lavorato, sempre nell'ambito di un rapporto subordinato, nei due anni precedenti. È quanto confermato nel question-time alla Camera.
La legge di Bilancio sblocca per il 2019 le convenzioni del Piano per le periferie: risorse solo per le spese sostenute

La legge di Bilancio sblocca per il 2019 le convenzioni del Piano per le periferie: risorse solo per le spese sostenute

Napoli potrà continuare con la riqualificazione di Scampia; Milano potrà portare avanti il progetto per il quartiere Adriano. La legge di Bilancio 2019 sblocca l'attuazione della seconda tranche del Piano per le periferie. Per i 96 enti beneficiari, niente, però, anticipi sui finanziamenti: rimborsate solo le spese documentate.
Resto al Sud: contributi a fondo perduto e in conto interessi anche per i professionisti under 46

Resto al Sud: contributi a fondo perduto e in conto interessi anche per i professionisti under 46

Ok all'estensione della misura con la Manovra 2019 diventata legge

La legge di Bilancio 2019 amplia la platea dei beneficiari dell'incentivo nato per sostenere l'avvio di nuove attività al Sud. Previsto il finanziamento fino a 50mila euro (200mila in caso di società) di cui il 35 per cento a fondo perduto.
Regime dei minimi o forfettario: ecco come cambia nel 2019 con la legge di Bilancio

Regime dei minimi o forfettario: ecco come cambia nel 2019 con la legge di Bilancio

imposta al 15% per redditi fino a 65mila euro

Imposta sostitutiva unica al 15 per cento per ricavi o compensi fino a 65mila euro. E condizioni di accesso semplificate. Sono queste - in estrema sintesi - le principali innovazioni apportate dalla legge di Bilancio al cosiddetto regime dei minimi o forfettario, introdotto dalla legge di Stabilità del 2015.
Centrale per la progettazione delle opere pubbliche: confermata nel Ddl di Bilancio licenziato alla Camera

Centrale per la progettazione delle opere pubbliche: confermata nel Ddl di Bilancio licenziato alla Camera

le reazioni di Fondazione Inarcassa, Rtp, Oice e Inarsind

La centrale, a servizio delle amministrazioni centrali e degli enti territoriali che abbiano bisogno di un progetto per un'opera pubblica, scatena le reazioni di Fondazione Inarcassa, Rtp, Oice e Inarsind. Contrarietà anche per l'introduzione dell'incentivo alla progettazione interna, svolta dai tecnici della Pa.
Bonus ristrutturazioni, ecobonus e greenbonus: mantenuta la proroga nel Ddl di Bilancio 2019 approvato alla Camera

Bonus ristrutturazioni, ecobonus e greenbonus: mantenuta la proroga nel Ddl di Bilancio 2019 approvato alla Camera

Il quadro degli incentivi edilizi per il 2019

Ecobonus al 65% per tutto il 2019; mantenuta fino al 2021 la detrazione maggiorata per gli interventi di riqualificazione energetica dei condomìni. Prorogato di un anno anche l'incentivo al rinverdimento di tetti e balconi. Bonus ristrutturazioni al 50 per cento per un altro anno. Il quadro dei bonus edilizi nel Ddl di Bilancio 2019.
Regime dei minimi (forfettario) e Ddl di Bilancio: niente imposta al 15% se il datore di lavoro è sempre lo stesso

Regime dei minimi (forfettario) e Ddl di Bilancio: niente imposta al 15% se il datore di lavoro è sempre lo stesso

Se un professionista esercita un'attività prevalentemente nei confronti di persone che sono state suoi datori di lavoro per i due precedenti periodi di imposta, o per soggetti riconducibili a quei datori di lavoro, non può applicare il regime forfettario. È quanto prevede un emendamento approvato in Commissione Bilancio alla Camera.