Modernità nei Balcani, da Le Corbusier a Tito

La ricerca di Lorenzo Pignatti - talk al MAXXI

pubblicato il:

Roma, 9 giugno 2021 | ore 18.00 - 19.30

In occasione della mostra Più grande di me, Voci eroiche dalla ex Jugoslavia, in corso al MAXXI, il Museo ha organizzato un talk con Lorenzo Pignatti - docente presso il Dipartimento di Architettura di Pescara dove svolge studi e ricerche sulla regione Adriatico-Balcanica - sulla cultura architettonica e urbana dei Balcani, ricerca pubblicata nel volume edito da Lettera 22.

Introduce Giulia Ferracci curatrice della mostra e modera Pippo Ciorra Senior Curator MAXXI Architettura. Intervengono Zoran Djukanović Università di Belgrado (Serbia), Rosario Pavia Università G. D'Annunzio di Chieti-Pescara, Lorenzo Pignatti Università G. D'Annunzio di Chieti-Pescara e Marida Talamona Università Roma 3,

L'indagine di Pignatti, nasce da una serie continua di viaggi e studi effettuati nell'arco degli ultimi decenni nel territorio balcanico, una regione definita da tanti "di mezzo" o "semi-periferia".

L'intento del libro è quello di provare a far comprendere le ragioni della modernità dei Balcani, a partire dalla figura di Le Corbusier, allora Charles-Edouard Jeanneret, che nel suo famoso Voyage d'Orient del 1911 fu forse il primo ad apprezzare l'originale architettura dei Balcani.

Nel secondo dopoguerra però, la vera figura centrale fu quella del partigiano e leader carismatico della Jugoslavia Josip Broz Tito, che promosse con lungimiranza politica e culturale una "modernizzazione socialista" attraverso sguardi rivolti sia a Est sia a Ovest, pur mantenendo salda la fede verso un'ideologia politica che egli interpretava in maniera libera e originale.

Sulla linea del libro, nel corso del talk si approfondiranno le personalità di queste due emblematiche figure che, pur non avendo un rapporto diretto, tracciarono un percorso che conferì a questa regione un ruolo di sicura centralità nel panorama architettonico internazionale del XX secolo.

Lorenzo Pignatti è docente presso il Dipartimento di Architettura di Pescara dove svolge studi e ricerche sulla regione Adriatico-Balcanica. Ha promosso numerose iniziative di scambi internazionali, organizzato convegni e workshop in vari paesi e pubblicato diversi contributi su questi temi. Ha insegnato presso la University of Waterloo (Canada), di cui ha diretto il Rome Programme dal 1988 ed è ora consulente didattico e scientifico. È stato sempre interprete dei fenomeni legati allo sviluppo della modernità e ha riportato queste riflessioni sia nella didattica sia nella ricerca teorica e progettuale. È socio fondatore dello studio Ottone Pignatti Architetti Associati che ha concentrato il proprio lavoro sulla rigenerazione urbana e sulla progettazione di spazi pubblici; tra questi, il più significativo è il progetto di riqualificazione di piazza San Cosimato a Roma.

MODERNITÀ NEI BALCANI
DA LE CORBUSIER A TITO

mercoledì 9 giugno 2021 | ore 18.00 - 19.30
MAXXI, via Guido Reni 4A, Roma
prenotazione obbligatoria

+info: maxxi.art

giu 09

Modernità nei Balcani, da Le Corbusier a Tito La ricerca di Lorenzo Pignatti - talk al MAXXI
Museo MAXXI, Via Guido Reni 4A, Roma

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario