Carlo Mollino e il Salone / la Città, le mostre gratuite della Triennale Milano per la settimana del design

pubblicato il:

La Triennale di Milano inaugura la settimana del Supersalone 2021 con due nuove mostre dedicate al design.

La prima "Carlo Mollino. Allusioni Iperformali" curata da Marco Sammicheli - espone in anteprima il nucleo di arredi progettati da Carlo Mollino per Casa Albonico a Torino, realizzati tra il 1944 e il 1946 con l'ausilio della ditta artigiana Apelli, Varesio & C.

La seconda "il Salone / la Città" è invece dedicata alle produzioni culturali più significative realizzate in città, dal 1961 ad oggi, dal Salone del Mobile.Milano,

Entrambe le mostre, aperte al pubblico da sabato 4 settembre, sono gratuite.

Il 4 settembre Triennale Milano osserverà la chiusura anticipata alle ore 19.00, dal 5 al 12 settembre prolungherà i suoi orari di apertura dalle 11.00 alle 22.00, anche lunedì 6 settembre con un'apertura straordinaria.

Carlo Mollino. Allusioni Iperformali

4 settembre - 7 novembre 2021
Ingresso libero

a cura di: Marco Sammicheli
progetto di allestimento: bunker arc / Carlo Gandolfi - Roberto Molteni

Carlo Mollino ha progettato gli arredi di Casa Albonico tra il 1944 e il 1946. A partire dall'analisi di questi arredi, è offerta al pubblico una rilettura dell'opera del maestro, figura fondamentale nell'ambito del design e dell'architettura del Novecento, evidenziando una serie di aspetti ancora poco trattati, come l'ossessione per la forma e il legame con il Futurismo, gli interessi per l'artigianato, i progetti d'interni, l'ingegneria, la fisica e l'aerodinamica.

Frequente fu la collaborazione di Mollino con gli artisti, tra cui, una delle maggiori figure, fu quella dello scultore Umberto Mastroianni, per il quale l'architetto progettò una casa studio ad Acitrezza nel 1944, a cui seguirono numerose collaborazioni, sempre segnate dall'approccio futurista che interpretava l'arte come una pratica rivoluzionaria.

La seconda fase della carriera di Mollino fu invece segnata da motivi biomorfi, intesi come segni di un rinnovato rapporto con la natura, fonte di ispirazione per le sue opere.

Carlo Mollino, mobile di divisione in legno scolpito e legno impiallacciato, con piccola scultura in bronzo di Umberto Mastroianni, parte della Suite da salotto per Casa Albonico a Torino Apelli e Varesio Torino, 1944 Comodato Direzione Regionale Musei Lombardia, Triennale Milano Foto: Gianluca Di Loia

Ritratto di Carlo Mollino, (s.d.) Politecnico di Torino, Sezione Archivi biblioteca Gabetti, fondo Carlo Mollino

L'allestimento a cura di bunker arc

Il progetto di allestimento, affidato a bunker arc / Carlo Gandolfi - Roberto Molteni, presenterà  alcuni carteggi inediti, conservati nell'archivio di Triennale Milano (in cui Carlo Mollino, criticando l'indirizzo preso dall'istituzione, prende le distanze dall'industrial design a favore della produzione artigianale) e alcuni disegni originali provenienti dall'archivio del Politecnico di Torino e documenti provenienti da archivi privati.

La mostra sarà, infine, arricchita da una serie di speciali approfondimenti dedicati ai rapporti tra Mollino e figure fondamentali per la cultura del progetto, tra cui Gio Ponti e Franco Albini, dall'installazione site specific dell'artista Corrado Levi, allievo di Mollino alla Facoltà di Architettura a Torino, e dalla sonorizzazione di Painé Cuadrelli, compositore di musica elettronica e docente di sound design allo IED. 

foto: © Gianluca Di Ioia | courtesy Triennale Milano

il Salone / la Città

La storia di 60 anni di eventi collaterali nella città

Triennale Milano | 4 - 19 settembre 2021 | Ingresso libero

ideata da: Museo del Design Italiano di Triennale Milano per il Salone del Mobile.Milano
a cura di: Mario Piazza

Un percorso espositivo che presenta le produzioni culturali più significative realizzate dal Salone del Mobile.Milano in città, dal 1961 ad oggi. Una serie di mostre, progetti e installazioni che hanno coinvolto nomi di primo piano, segnando la storia della manifestazione e del design italiano.

L'esposizione, curata da Mario Piazza (grafico e architetto), affronta diverse tematiche chiave: l'artigianato, le prime esplorazioni sul concetto di "mobile", i grandi maestri, la nascita dello "stile italiano", il tema dell'abitare, la cultura del cibo, l'ecologia e la finitezza delle risorse.

A partire dagli archivi di Triennale Milano e di Salone del Mobile.Milano, vengono presentati prodotti, allestimenti, video, fotografie, sceneggiature e documenti che hanno coinvolto almeno quattro generazioni di creativi.

foto © Gianluca Di Ioia - courtesy La Triennale

+info

+info: triennale.org

set 04
nov 07

Carlo Mollino e il Salone / la Città, le mostre gratuite della Triennale Milano per la settimana del design Triennale Milano

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario