Novità da Inarcassa: la dichiarazione dei redditi è solo On line

La dichiarazione annuale dei redditi (IRPEF) e del volume d'affari (IVA) da quest'anno si invia esclusivamente per via telematica, con termine per tutti al 31 ottobre.

Una circolare della Presidenza di Inarcassa informa che, con emanazione del Decreto interministeriale del 27 dicembre 2010 e la conseguente approvazione di modifica allo Statuto, la dichiarazione dell'ammontare del reddito professionale e del volume complessivo d'affari non potrà più essere comunicata mediante la spedizione per raccomandata dell'apposito modello cartaceo. Bisognerà utilizzare esclusivamente il servizio telematico Inarcassa ON line.

L'intento di Inarcassa è di dire addio alla modulistica stampata privilegiando il servizio telematico. La conseguenza immediata per il professionista è l'iscrizione obbligatoria a Inarcassa On line, nonché l'abolizione del termine del 31 agosto, previsto per chi utilizzava il modello cartaceo, unificato per tutti al 31 ottobre.

La dichiarazione telematica viene, dunque, compilata ed inviata tramite Inarcassa On line, che a fine procedura genera in maniera automatica il calcolo del conguaglio contributivo per i professionisti iscritti e del contributo integrativo per i non iscritti. Inoltre, con lo stesso applicativo è possibile ottenere il bollettino M.AV. per il versamento dovuto.

Sembrerebbe, quindi, che i bollettini non arrivino più per posta, probabilmente il M.AV. del conguaglio verrà elaborato a fine procedura e, non sappiamo con certezza se i M.AV. degli importi minimi, come auspicabile, potranno essere scaricati dal sito.

L'adesione ad Inarcassa On line - si ricorda nella circolare - si effettua sul sito della Cassa (www.inarcassa.it) tramite procedura guidata. Il servizio si dota di nuove modalità d'accesso e offre una fruizione diversificata, che risulta completa solo per chi effettuerà la registrazione indicando un indirizzo di Posta Elettronica Certificata. Per gli utenti, invece, che ometteranno la PEC  sarà riservato un "accesso light"  che dà possibilità di usufruire del solo applicativo della dichiarazione telematica, il quale, però, per tutti, sarà messo in linea - come ogni anno - solo a partire da giugno.

Si riporta il calendario degli adempimenti:

  • 30 giugno: Versamento della prima rata dei contributi minimi e del contributo di maternità per l'anno in corso;
  • 30 settembre: Versamento della seconda rata dei contributi minimi e del contributo di maternità per l'anno in corso;
  • 31 ottobre: Invio telematico tramite Inarcassa ON line del Modello di dichiarazione del reddito professionale e del volume d'affari relativo all'anno precedente;
  • 31 dicembre: Versamento dell'eventuale importo a conguaglio contributivo relativo all'anno precedente.

Aggiornamento del 17 giugno 2011
Sono arrivati tramite posta i bollettini M.AV. per la prima rata dei contributi minimi e con la stessa modalità si riceveranno quelli per il pagamento della seconda rata 2011. I primi M.AV. generati dall'applicativo on line si presume saranno quelli relativi al conguaglio.

di Mariagrazia Barletta architetto

Approfondimenti:

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: