Scuole innovative (progetto Iscol@): la Sardegna pronta a partire con 14 concorsi di progettazione

I documenti preliminari alla progettazione sono pronti. La Sardegna si prepara a lanciare la seconda tranche dei concorsi del progetto Iscol@. In tutto 14 interventi, tra nuova edificazione e ristrutturazioni, che contano su un finanziamento di 55 milioni di euro.

up-to-date

I documenti preliminari alla progettazione sono pronti, ora gli enti locali devono mettere a punto i bandi. La Sardegna si prepara a lanciare la seconda tranche dei concorsi del progetto Iscol@ , il programma straordinario nel quale tra 2014 e 2016 sono confluiti circa 150 milioni di euro e con il quale la Regione, grazie anche alla collaborazione con lo Stato e gli enti locali, ha avviato, e in parte realizzato, un cospicuo piano di interventi di miglioramento dell'edilizia scolastica e di costruzione di nuove scuole. Un piano che ha previsto anche il restyling e la costruzione di scuole tramite concorsi di progettazione (10 quelli già conclusi sotto la regia della Regione).

Il piano Iscol@ è stato rafforzato con una nuova iniezione di risorse, dalle quali nascono i nuovi concorsi, che impegnano ulteriori 55 milioni. I concorsi che, stando a quanto annunciato, dovrebbero essere banditi a breve sono 14 e sono stati presentati oggi, 27 ottobre, a Sassari, dal governatore della Sardegna, Francesco Pigliaru e dall'assessore alla Pubblica istruzione, Giuseppe Dessena, insieme ai sindaci dei Comuni coinvolti. Le procedure saranno gestite attraverso la piattaforma Cat della Regione. 

Il bilancio dei concorsi 

Sempre nell'ambito del programma Iscol@, erano stati banditi, a fine 2016, dieci concorsi per la riqualificazione di edifici esistenti e per la realizzazione di un nuovo polo nella borgata di Ottava nel Comune di Sassari. La regia era regionale. Alcuni di questi bandi è già stato aggiudicato, per gli altri le procedure di selezione dei vincitori sono in corso.

Alle dieci gare regionali si erano aggiunti i concorsi di idee per quattro nuove scuole da realizzare a Olbia (Olbia-Tempio), Selargius (Cagliari), Arzachena (Olbia-Tempio) e Muravera (Cagliari), rientrate nel bando per le 51 scuole innovative lanciato dal Miur. E, infine la nuova scuola di Olbia realizzata nell'ambito degli interventi post alluvione.

In tutto, dunque, 15 scuole interessate (tra nuove costruzioni e ristrutturazioni) che hanno totalizzato un investimento di 50 milioni di euro (di cui 8,5 milioni cofinanziati dagli enti locali).

«I lavori di realizzazione partiranno nei primi mesi del 2018» si legge nel comunicato pubblicato dalla Regione sul suo sito istituzionale per riassumere i punti salienti dell'incontro del 27 ottobre. Nota che evidentemente fa riferimento ai 10 bandi a gestione regionale e non alle 4 scuole rientrate nel bando del Miur, in quanto, per queste ultime,  i vincitori - ad un anno dalla chiusura dei termini per la presentazione delle proposte - ancora non si conoscono. 

I 14 interventi che passeranno per la procedura del concorso

I 14 interventi (per ulteriori 55 milioni) riguarderanno le scuole di:

  • Escalaplano (istituto comprensivo),
  • Guasila (istituto comprensivo),
  • Monti (istituto comprensivo),
  • Scano di Montiferro - Tresnuraghes - Sagama - Sennariolo (istituto comprensivo),
  • Neoneli-Ula Tirso (scuola primaria),
  • Olbia (infanzia e primaria),
  • Posada (primaria e secondaria di primo grado),
  • Thiesi (istituto comprensivo),
  • Uta (primaria e secondaria di primo grado),
  • Villaspeciosa (infanzia),
  • Allai e Nughedu Santa Vittoria (scuola primaria),
  • Mores e Ittireddu (istituto comprensivo),
  • Samugheo (riqualificazione e ampliamento del polo scolastico di via Brigata Sassari) e
  • provincia di Sassari con significativi interventi di riqualificazione nel Liceo Azuni e nell'Istituto Pellegrini.

Mariagrazia Barletta

pubblicato in data: