Nusco for Design

Sono stati decretati i vincitori del contest “Nusco for Design” indetto da Nusco SpA, in collaborazione col Tarì Design Lab, fucina creativa del Centro Orafo Tarì di Marcianise e premiati in occasione di Tarì Bijoux 2013.

Per questa iniziativa i giovani designers del TadLab hanno lavorato su un personale ed originale concept grafico, associato ad una delle porte della collezione Nusco, privilegiando sperimentazione di nuovi materiali, non convenzionali e/o ecocompatibili ed un’estetica contemporanea. Attraverso queste fondamentali linee guida hanno preso forma i tanti progetti, tutti caratterizzati da una costante idea di innovazione, seppur basati su una personale passione e propensione.

È il caso di Goal, di Sergio Guarino, che riproduce un realistico campo di calcio proprio sull’anta della porta, passione tutta italiana! Tanti e nuovi i materiali utilizzati, dagli inserti in vetro con originali incisioni, come per la romantica Soft Touch di Linda Gambero, alle incastonature di cristalli Swarovski, che in uno scintillante arcobaleno compongono il progetto di Claudio Passariello Music e formano eleganti inserti in Memories di Rosa Di Pietro, uno splendente viaggio nella memoria, del cinema e dell’arte. Alcuni poi hanno scelto la sovrapposizione di vivaci e funzionali elementi, con i quali poter interagire, come nel caso di Take-it di Mara Guerriero, dove la porta può diventare anche un indispensabile porta-tutto da cucina.

I vincitori

Tra i numerosi progetti, tutti unici ed originali, sono stati scelti tre vincitori.

Al primo posto Poli’s Clock di Rosa Di Pietro

Il concept prevede un orologio funzionante incastonato nell’anta, un monito per l’uomo di ritrovare il tempo perduto, impreziosito da un pendolo in cristalli Swarovski. Ed è così che la porta non rappresenta più un elemento esclusivamente funzionale, ma come nella filosofia di Nusco, è un oggetto d’arredo centrale, che si posiziona negli spazi, da protagonista, ridefinendone gli equilibri.

Al secondo posto, con Learn and Play, Anna Rita Frezza e Marina Esposito

Le progettiste ci portano nel mondo dei più piccoli. Una porta “gioco”, che rimanda alle ultime tendenze di Nusco SpA e la sua linea “Nusco for Kids”. Tutti gli elementi sull’anta rendono possibile l’interazione, per aiutare i bambini ad imparare divertendosi: un metro per misurare la propria crescita, un alfabetiere per imparare a leggere e scrivere ed una lavagnetta o un blocco di fogli per disegnare.

Al terzo posto Barbara Rosotta con Dive in Deep

Originale riproduzione del fondo marino, realizzabile con decorazioni in vetro soffiato a rilievo e rami di corallo in cristalli Swarovski. Un autentico paradiso tropicale, fruibile restando immersi nella serenità della propria casa, dove il vetro mixato ai cristalli, connubio di successo anche per Nusco, dona classe e lucentezza al design.

A premiare i vincitori con una targa, Antonio Garofano responsabile marketing del gruppo Nusco ed Elena Rivieccio, coordinatrice del Tarì Design Lab. Al progetto di Rosa Di Pietro, vincitrice del primo posto, è andato anche un premio economico, un incentivo che le permetterà di investire ulteriormente nella sua crescita professionale.

pubblicato in data: