Camping Marina di Venezia: le case a patio disegnate da Matteo Thun

Matteo Thun & Partners ha firmato il masterplan per 6.400 m2 del Camping Marina di Venezia, situato al di là della Laguna dell’omonima città. Un gruppo di 32 case a patio – le cosiddette “Garden Villa” – offre un’interpretazione contemporanea dei bungalow da campeggio.

© Matteo Thun & Partners

Il progetto nasce in coerenza con il genius loci: la presenza di un numero considerevole di pini marittimi e il desiderio di salvarne il maggior numero possibile ha determinato sia la disposizione che la pianta delle villette, dando vita ad un progetto di architettura botanica.

© Matteo Thun & Partners

Due volumi contrapposti, un cortile interno con terrazzo, un prato e i preesistenti pini marittimi compongono ogni “Garden Villa”. Il verde e il terrazzo, attrezzato con doccia, diventano parti integranti dello spazio abitativo e garantiscono uno stretto contatto con la natura.

© Matteo Thun & Partners

Due camera da letto e un bagno sono situati da un lato del giardino. Sul lato opposto, l’area living include la cucina abitabile e un angolo TV oltre che un bagno. La tettoia del terrazzo collega i due spazi abitativi, proteggendo l’ospite dal sole e dalla pioggia.

© Matteo Thun & Partners

Grazie alle grandi finestre dotate di doppi vetri, gli interni si fondono con l’esterno. Questa sensazione è rafforzata dalla continuità dei pavimenti interni ed esterni realizzati di pietra naturale.

© Matteo Thun & Partners

Gli edifici sono costruiti con blocchi in legno-cemento, un materiale eco-sostenibile che offre al contempo un buon isolamento termico e acustico. Con il sole e il vento, il rivestimento esterno in legno di larice cambia gradualmente aspetto e dà un volto sempre più personale e caratteristico alle villette.

Matteo Thun & Partners

Fondato a Milano nel 2001, lo studio internazionale Matteo Thun & Partners sviluppa, sotto la guida dei partner Matteo Thun, Herbert Rathmaier, Luca Colombo e Antonio Rodriguez progetti di product design e architettura, dalla piccola alla grande scala. Lo studio è composto da un team di circa 50 professionisti, tra architetti, interior designer, product designer e grafici.

Il lavoro dello studio si concentra sulla sostenibilità e sull’attenzione allo spirito del luogo: il genius loci. L’attenzione è verso un’architettura durevole, in cui il rispetto per la tradizione si combina con la ricerca di nuove soluzioni tecnologiche. Secondo la filosofia dello studio, l’architettura impone la ricerca di un vero e proprio dialogo dell’edificio con il paesaggio culturale, ne nasce un’architettura definita “botanica”.

web www.matteothun.com

pubblicato in data: