Il Mobile Rumoroso, il design autoprodotto approda al Fuorisalone

AlessiaLuca Perini (Alpestudio), Andrea RekalidisGary Berche e Natacha Kopec (KNGB) sono i vincitori del concorso din contest 2014 bandito da Promote Design. I loro oggetti di design autoprodotto, giudicati i migliori tra le 570 proposte presentate. A loro sarà assegnato uno spazio espositivo durante la manifestazione Promote Design (8 – 13 aprile) del Fuorisalone, evento internazionale che ha luogo ogni anno in concomitanza al Salone del Mobile di Milano.

Il tema del concorso era il “Mobile Rumoroso è avanguardia estetica, spirito contemporaneo e innovazione artistica”. I partecipanti erano chiamati a progettare complementi d’arredo che rispondessero alle esigenze dei fruitori, offrendo, al contempo, la massima qualità agli ambienti interni. Economizzare gli spazi e potenziare la funzionalità degli oggetti ottimizzando le risorse economiche, le richieste chiave della competizione.

I vincitori

Gary Berche e Natacha Kopec

Sono due giovani ragazzi che hanno studiato all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e successivamente si sono trasferiti in Francia per dedicarsi al design. Hanno fondato lo studio di design e comunicazione “kngb”. Il progetto che hanno presentato si chiama Faro ed è un paralume asimmetrico, che consente di dare alla proiezione della luce uno stile “proiettore” o “faro”. La maniglia in cuoio rende il paralume orientabile per cui si può direzionare la luce e creare l’atmosfera desiderata senza l’impiego di meccanismi complicati. La lampada è un connubio tra artigianato e innovazione.

I fratelli Alessia e Luca Perini

Hanno studiato al Politecnico di Milano alternando varie esperienze in Italia e all’estero. Nel 2006 hanno fondato Alpestudio, in cui si occupano di industrial design, interior, architettura e grafica. Gildo è un tavolino da caffè che nello spessore del suo piano contiene altri due elementi che, combinati con degli appositi appoggi di diverse dimensioni, possono diventare alternativamente: vassoio, portafrutta, portavaso, tavolino basso, sgabello, sidetable. Il valore aggiunto del progetto è indubbiamente quello di poter comporre e scomporre gli elementi a seconda del momento e del gusto dell’utente.

Andrea Rekalidis

Classe 86, si laurea in Disegno Industriale presso il Politecnico di Torino. Durante le diverse collaborazioni con studi di progettazione, partecipa a concorsi internazionali aggiudicandosi premi e menzioni di merito e i suoi progetti vengono pubblicati e recensiti dalle più autorevoli piattaforme online e riviste del settore. Twin è una panca componibile che affronta il tema della condivisione con la giusta dose di autoironia. Può essere trasformata in una panca normale spostando i cavalletti alle estremità del piano oppure in un’altalena basculante grazie all’aggiunta dei binari trasformando così la collaborazione in un gioco. L’incastro fra la seduta e il cavalletto è il fulcro strutturale del progetto, messo in evidenza dal contrasto cromatico dei componenti.

Per visionare dal vivo i prodotti vincitori del din contest 2014, l’appuntamento è dall’8 al 13 aprile 2014 nel distretto di Ventura-Lambrate, nello spazio espositivo di Promote Design, sede dell’evento din – design in 2014.

web www.promotedesign.it

pubblicato in data: