L’attaccapanni che sfrutta il telaio della porta vince l’International Design Award

I risultati del concorso lanciato dalle aziende Hettich e Rehau

Un attaccapanni che sfrutta il telaio della porta, una lavastoviglie che ricicla l’acqua del lavandino, e una maniglia retrattile per i pensili della cucina. Sono tre idee che facilitano i gesti quotidiani e trovano soluzioni innovative per l’ambiente casa: tre progetti che si aggiudicano il concorso International Design Award, bandito dalle aziende Hettich e Rehau.

La giuria indipendente, composta da noti esperti del settore, si è riunita per selezionare i tre progetti di design che meglio interpretassero “Take furniture to the next level”, il motto della decima edizione del Ai progettisti, studenti di design e di architettura di tutto il mondo, era stato affidato il compito di progettare soluzioni d’arredo innovative per gli ambienti di cucina, soggiorno e letto.

Stupita dal carattere innovativo e creativo dei progetti provenienti da 77 paesi, la giuria internazionale, composta da Luisa Robinson (Filippine), Gordon Bruce (USA) e Max Lamb (Inghilterra), ha espresso il proprio parere valutando non solo il grado di innovazione del concept del prodotto, ma anche la qualità della presentazione del progetto.

I vincitori

Anita Kokoszczyk, studentessa polacca dell’Accademia di Belle Arti di Cracovia, ha proposto il progetto “Hang Out“, che implementa una struttura fruibile come stendi e attaccapanni sfruttando il telaio di una porta. Una soluzione salvaspazio e funzionale, ideale per monolocali e appartamenti di piccole dimensioni.

Marwa Istanbuli dell’American University of Sharjah è stata la prima studentessa proveniente dagli Emirati Arabi a partecipare all’International Design Award. Il suo progetto “G-Wash” consiste in un’ergonomica lavastoviglie che ricicla l’acqua utilizzata nel lavandino. Gestibile attraverso un display touch integrato nel piano di lavoro, la lavastoviglie si carica comodamente dall’alto grazie alla funzione di regolazione dell’altezza.

Vishal Sathivada, studentessa indiana del DYPDC Center for Automotive Research and Studies di Pune, ha presentato “Slice side down cabinet“, un sistema ergonomico che consente un accesso più semplice agli oggetti riposti nei pensili grazie ad un’intelligente maniglia retrattile che permette al contenuto dei pensili di scorrere verso il basso. Le serrandine che costituiscono la parte frontale del pensile si aprono e chiudono automaticamente.

I premi

Oltre al trofeo dell’International Design Award, i tre studenti vincitori riceveranno un premio in denaro di 2.000 € ciascuno e un viaggio in Germania a settembre 2015. I vincitori avranno così la possibilità di visitare le aziende REHAU e Hettich e di partecipare ad un workshop sul design della durata di più giorni.

In qualità di promotori dell’International Design Award 2015, REHAU e Hettich assegneranno inoltre un premio aziendale, il cui vincitore sarà annunciato a giugno 2015.

web www.internationaldesignaward.com

pubblicato in data:

, ,