29 anni, workshop internazionali e podi ai concorsi: la storia del giovane Guido Maurizio Urbani

Si chiama Guido Maurizio Urbani uno dei giovanissimi architetti che si sono guadagnati il podio in occasione del concorso Un’idea per Bivio, con il quale il Comune di Sogliano al Rubicone (FC) richiedeva ai partecipanti di formulare proposte per la riqualificazione dell’ex area industriale presente in località Bivio Montegelli.

L’idea dell’architetto Urbani, appena 29enne, si è piazzata al terzo posto, andando ad arricchire il suo curriculum che, a dispetto della sua giovane età, vanta già ottimi risultati in competizioni e workshop nazionali e internazionali.

Un Bivio Multifunzionale, 3° classificato al concorso Un’idea per Bivio – Comune di Sogliano al Rubicone

La riqualificazione dell’ex area industriale viene affrontata equilibrando il costruito con non-costruito attraverso l’inserimento di una nuova piazza centrale, di un centro civico, di attività commerciali e di una residenza sociale. Il tutto fortemente inter-relazionato al contesto urbano esistente e in armonia con i caratteri paesaggistici limitrofi. Quasi il 60% dell’area di progetto sarà mantenuta a verde naturale e attrezzata con percorsi pedonali che ne consentano la fruizione in stretta relazione con lo spazio pubblico e gli edifici.

1. percorso naturalistico con punti di sosta panoramici
2. piantumazione di specie arboree autoctone
3. parcheggi e viabilità di pertinenza dei nuovi edifici
4. rimodulazione della morfologia del suolo riutilizzando il terreno di scavo
5. nuovo centro civico con esercizi pubblici, centro culturale e co-working
6. isole di verde all’interno delle aree pavimentate
7. tettoia urbana con passerelle pedonali e fotovoltaico
8. terrazza panoramica con lounge bar
9. nuovo spazio pubblico attrezzato
10. fronte commerciale al piano terra con 10 locali
11 edificio residenziale con 9 alloggi di social housing

Gli argomenti affrontati durante l’elaborazione del progetto per Bivio Montegelli, come la rigenerazione urbana e il social housing, sono oggetto di analisi e di ricerca del giovane progettista, fin dalla tesi universitaria.

Dopo essersi laureato con lode, su questi temi, presso la Facoltà di Architettura della Sapienza di Roma, partecipa nel 2013 al seminario “Roma e Tokyo. Governare la città contemporanea. Strategie e strumenti per la riqualificazione“, e vince il primo premio del workshop internazionale SMANFUL 2013, svoltosi presso la University of Ljubljana, in Slovenia.

Nel 2015 vince il primo premio ex-aequo per il concorso di idee Renovatio Urbis “Il Miglio delle Arti”, indetto dal Rotary Club Roma Parioli 2014/2015, e il secondo premio al concorso Futur-E – Riqualificazione del Sito Enel di Alessandria.

Nel 2016, a 29 anni, fonda Urban Horizon, lo studio attraverso il quale offre servizi professionali a imprese e professionisti nel settore edilizio e immobiliare. Il suo approccio rispetto alla progettazione urbana e all’interior design è multiscalare ed è supportato da una continua ricerca di esperienze progettuali innovative, anche per quanto riguarda la rappresentazione architettonica

Per informazioni maggiori visitare il sito internet www.urbanhorizon.it

pubblicato in data:

,