Hub intermodale per la stazione di Ravenna: Davide Lorenzato vince il concorso per ricucire Darsena e centro

pubblicato il:

L'architetto Davide Lorenzato (classe 1983) si aggiudica il concorso di idee per la progettazione del nuovo hub intermodale per la stazione di Ravenna, bandito dal Comune di Ravenna con  FS Sistemi Urbani, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centro settentrionale, Regione Emilia-Romagna e con il coinvolgimento di Ravenna holding.

Al vincitore va un premio di 137mila euro. Ad affiancare Lorenzato vi sono: Eva Damiá Gimenez (studio Damiá Lorenzato architetti), gli architetti Alessandro Pretolani e Filippo Pambianco (caveja studio) e Marco Casadei, Cristian Montevecchi, Martina Ricupero (collaboratori). 

Ampliare la funzione di scambio modale della stazione era solo uno degli obiettivi del bando, che richiedeva l'elaborazione di idee per la sistemazione urbanistica dell'area intorno alla stazione, con l'obiettivo ultimo di risolvere il rapporto morfologico e funzionale tra il centro storico e la darsena di città. 

Un percorso ciclo-pedonale a scavalco, un parcheggio multipiano, la realizzazione di nuove volumetrie in aree di proprietà Rfi-Rete ferroviaria italiana per funzioni anche a servizio della stazione, nuovi spazi pubblici e la progettazione di un nuovo edificio nell'area dell'ex Dogana, erano gli elementi cardine dell'azione progettuale richiesta ai partecipanti. Dunque, un progetto alla scala urbana finalizzato a ricucire brani di città, e in particolare a collegare il centro storico della città con la darsena, immaginando anche nuovi servizi di mobilità.

Il progetto vincitore prevede la realizzazione di una passerella sopraelevata che consenta il superamento dei binari, collegando la Darsena a diversi luoghi di interesse come il Mausoleo di Teodorico, la Rocca Brancaleone, piazza del Popolo, la basilica di Sant'Apollinare Nuovo ed i giardini pubblici.

Il progetto prevede inoltre la realizzazione di un parcheggio multipiano nei pressi dell'autostazione collocata in piazza Aldo Moro, favorendo l'integrazione modale, l'ampliamento degli edifici di servizio, attualmente di proprietà di Rfi, collocati su viale Farini e la ricostruzione della ex Dogana. La proposta dell'architetto Lorenzato include, infine, il riassetto urbanistico e funzionale della testata del canale Candiano, tramite la realizzazione di una piazza pubblica fronte canale.

Secondo la giuria, presieduta da Valentino Natali: «Il progetto proposto per il sistema di superamento della stazione di Ravenna è eccellente. La qualità architettonica e paesaggistica della proposta è di alto livello così come l'integrazione tra gli spazi aperti, le passerelle e i manufatti proposti. Ben risolto l'attraversamento degli spazi intorno alla stazione e la loro valorizzazione: il percorso di attraversamento che inizia dai Giardini Speyer, trovandosi in quota nella zona di piazzale Farini, consente di cogliere dall'alto la risistemazione dell'attuale zona della stazione, arricchita di un nuovo spazio pedonale provvisto di alberature e aree vegetate».

di Mariagrazia Barletta