La Ciudad del Medio Ambiente

risultati concorso

Gli studi Adhocmsl – ES [www.adhocmsl.com ], BestBefore – ES [www.bestbefore.es], Barbarela – ES e Modostudio – IT [www.modostudio.eu] vincono il concorso internazionale bandito dalla città di Santomera per il recupero di una cava di pietra nella regione della Murcia attraverso un progetto di architettura bioclimatica per la realizzazione di un complesso scientifico, tecnologico e didattico sull’ambiente.

Il concorso prevede il recupero di una cava di pietra nella regione della Murcia.
Il recupero, oltre a creare una sistemazione ambientale di alta qualità, genera una serie di spazi all’interno dei quali verranno previste attività finalizzate all’approfondimento delle tematiche ambientali: una vera e propria città dell’ecologia.

L’area sarà distribuita nei seguenti spazi:

  • 1. Centro di formazione ecologica: obiettivo fondamentale sarà disegnare, sperimentare e diffondere programmi di sensibilizzazione, educazione e formazione ambientale che favoriscano uno sviluppo sostenibile. Ci saranno spazi come aule di formazione, sale di proiezione, sale per conferenze, aree residenziali, ristorante, parcheggi, aree verdi.
  • 2. Scuola regionale di caccia e pesca: garantirà la formazione teorica e pratica per cacciatori e pescatori che richiedono la loro prima licenza annuale. Contiene una scuola di quattro aule con capacità per 40 persone ognuno: biblioteca, uffici, aula magna, ricezione e archivi.
  • 3. Scuola di prevenzione ed estinzione incendi: la sua finalità principale sarà migliorare la formazione dei professionisti in materia di prevenzione ed estinzione d’incendi, oltre a sensibilizzare la popolazione sull’importanza di questi fenomeni nella Regione della Murcia. Contiene un’aula magna e un’aula di formazione, uffici, magazzini, spogliatoi, parcheggi etc. Dispone inoltre di un campo di pratica di 600 mq, con idranti e serbatoi d’acqua.
  • 4. Museo forestale: Si tratta di una istituzione nazionale installata nella Regione della Murcia che ha lo scopo di acquisire, conservare, diffondere, ricercare ed esibire ogni elemento che abbia un rapporto diretto con l’ambito forestale spagnolo. È costituito da quattro grandi spazi per esposizioni permanenti sui boschi spagnoli, una sala dedicata alla utilizzazione dei beni forestali, un’altra dedicata alle azioni di conservazione del medio forestale e una terza sala dedicata alle professioni forestali in Spagna. Inoltre si prevede un’area per un workshop di restauro ambientale permanente e una sala per mostre itineranti.

Committente: Città di Santomera | Anno: 2007
Tipologia: concorso internazionale di progettazione
Superficie: 130 Ha | Importo lavori: € 16.000.000,00

Design team:
Adhocmsl
Juan Antonio Sánchez, Miguel Mesa del Castillo, Riccardo Crespi,
Best Before
Enrique Nieto,
Modostudio
Fabio Cibinel, Roberto Laurenti, Giorgio Martocchia,
Barbarela studio
Juan Carlos Castro

Consulenti: ingegneria forestale: Victor Manuel Castillo Sánchez; Biologia: Dott.ssa Maria Dolores Martínez-Mena García; Strutture: Ing. Julián Pérez Castillo;  Paesaggio: Arch. Nathalie Gidrón

 


[www.modostudio.eu] Lo studio italiano modostudio è composto dagli architetti Fabio Cibinel, Roberto Laurenti e Giorgio Martocchi.
Nel 2006, dopo oltre 8 anni di collaborazione con architetti di fama internazionale come Massimiliano Fuksas, Piero Sartogo, Erick Van Egeraat e Kas Oosterhuis hanno creato una realtà dinamica che gestisce progetti dalla piccola alla grande scala e dal concept alla realizzazione, coordinando inoltre tutte le figure coinvolte nei processi progettuali e realizzativi, ottenendo significativi risultati nei concorsi internazionali. 

pubblicato in data:

, , , ,