Wall Paper Design Contest

risultati concorso

Il 22 novembre 207 Jannelli&Volpi [www.jannellievolpi.it] ha annunciato i vincitori di Wall Paper Design Contest, il concorso internazionale che aveva per oggetto la progettazione di un rivestimento murale per una camera d’albergo o bed & breakfast, lanciato lo scorso aprile.

Il concorso, rivolto a designer, architetti, fotografi, scenografi, artisti, creativi e studenti, di ogni età e provenienza, ha visto la partecipazione di 1.065 iscritti con oltre 500 progetti pervenuti da ogni parte del mondo.

La giuria, presieduta da Mauro Jannelli e composta da esponenti di diverse discipline, ha scelto 5 progetti, molto diversi fra loro per caratteristiche tecniche e contenuti.

Scale ½ – Catherine Schnoebelen
Decoro classico e tecnologie più avanzate si fondono in questo progetto che si ispira ai risultati di programmi cartografici come google hearth. Il soggetto prescelto è un luogo sacro, il Vaticano, che si mimetizza in un motivo decorativo ripetuto dal sapore tradizionale.
Catherine Schnoebelen è nata nel 1982 a Parigi. Dopo studi di fashion design, oggi fa la free-lance.

 

What is what wall – Celina von Stromberg
Quella che in apparenza è una linea ornamentale sul muro dal forte impatto iconografico contiene in realtà un plus di formazioni, utili per un turista straniero in visita in Italia. Sono, infatti, rappresentati una serie di oggetti, dei quali è fornito il nome in lingua italiana, legati l’uno all’altro da un filo logico talvolta scontato, talvolta meno evidente che incuriosisce lo spettatore e ne trattiene lo sguardo.
Celina von Stromberg, classe 1978, è nata a Monaco. Studia arte e design tra Buenos Aires e Milano. Oscilla tra il desiderio di essere artista e l’ambizione di diventare designer.

 

Surveypaper – Ljiljana Tutnjevic e Damir Bralic
Gli autori di questa carta da parati si sono ispirati ai blog e a myspace. I visitatori degli hotel sono invitati a lasciare un messaggio, una traccia della loro identità nello spazio in cui temporaneamente hanno abitato. La carta da parati diventa attiva e dinamica. Rispondendo a una serie di domande che sono scritte sulla carta da parati, riguardanti le attrattive che la città offre, gli ospiti dell’hotel possono leggere i consigli degli ex ospiti, creando con loro un dialogo virtuale.
Ljiljana Tutnjevic è nata nel 1979. Ha svolto studi di architettura e design a Zagabria. Lavora come designer per mobili e interni. Damir Bralic è nato nel 1978. Dopo studi di design e architettura, adesso lavora come designer freelance e insegna architettura all’università di Zagabria.

 

Ants – Marco Teatro
Una texture composta da milioni di formiche. Gli insetti, visibili solo dopo un’attenta osservazione, ricoprono completamente i muri di una camera d’albergo. Il mondo delle formiche è un facile rimando ai viaggiatori che si scambiano notizie, segnali, e costruiscono quasi inconsapevolmente una rete di informazioni.
Marco Teatro, classe 1968, lavora presso lo studio teatroS13, di cui è proprietario, che si occupa di decorazioni murali per interni ed esterni, allestimenti, scenografie.

Perception – Blanche Steigel e Daniela Petermann
La parete di un albergo può diventare un veicolo di informazione per l’osservatore. In questo progetto l’elemento decorativo diventa leggibile, una mappa per orientarsi in città. Perception nasce per conciliare il visitatore con la città sconosciuta.
Blanche Steigel è del 1977, nata a Muenster in Germania. Ha svolto studi di architettura. Oggi è una libera professionista nel settore dell’architettura e design.
Daniela Petermann nasce a Muenster in Germania nel 1976. Dopo studi di architettura e design, oggi è una freelance nel settore.

 

I vincitori si sono aggiudicati un premio di 1.000 euro e entreranno a far parte del mondo Wonderland di Wallpaper On Demand, riservato a importanti nomi del design internazionale. Fra questi Markus Benesch, Alberto Biagetti, Ghigos con Davide Crippa e Barbara di Prete, Alessandro Guerriero e Fulvia Mendini, testimonial del concorso.

pubblicato in data:

, , ,