Fondazione CON IL SUD, selezionato il logo vincitore

risultato concorso

Decretato il vincitore del concorso che Fondazione con il Sud ha lanciato per il restyling del suo logo istituzionale. A battere 500 concorrenti, tutti under 35, ed altrettante proposte è stata Francesca Pretto, 32 anni, laureata in architettura, veronese di nascita ma residente a Ferrara.

Il concorso, nato per dare identità visiva al nuovo nome della Fondazione, trasformato da Fondazione per il Sud a Fondazione con il Sud, ha seguito due fasi selettive: la prima, terminata con la scelta di 50 proposte pubblicate sulla pagina Facebook della Fondazione, le quali, sono state sottoposte poi al giudizio degli utenti, la cui votazione (520 voti in 10 giorni) ha decretato la partecipazione di 3 proposte alla fase finale. Ad esse si sono aggiunte le due preferenze espresse dalla Fondazione.

Nella seconda fase la Giuria composta da: Luca De Biase, giornalista e caporedattore di Nova 24; Mauro Bubbico, designer grafico e docente di progettazione grafica all’Isia di Urbino; Francesco Kurjatic, art director di KmStudio; Giorgio Righetti, direttore generale dell’Acri; Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione con il Sud, ha scelto il logo vincitore.

Il logo utilizza un carattere open source realizzato dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Urbino, si tratta di una scelta non casuale, il carattere, infatti: il Titillium è nato 3 anni fa all’interno dell’Accademia come progetto didattico e rilasciato sotto licenza Ofl (Open Font Licence) da promuovere e condividere attraverso una piattaforma web.

Il nuovo logo della Fondazione verrà presentato ufficialmente in occasione della manifestazione “Con il Sud – Giovani e Comunità in rete“, che si terrà a Napoli dal 30 settembre al 2 ottobre 2011 nelle Catacombe di San Gennaro per festeggiare e “raccontare” insieme i cinque anni della Fondazione Con il Sud. Alla presentazione parteciperà anche la vincitrice del concorso.

web www.conilsud.it


La “Fondazione CON IL SUD” è nata nel novembre 2006 dall’alleanza tra le fondazioni di origine bancaria e il mondo del terzo settore e del volontariato per promuovere la crescita di infrastrutture sociali nel Mezzogiorno, ovvero favorire percorsi di coesione sociale per lo sviluppo. La Fondazione sostiene interventi  per l’educazione dei ragazzi alla legalità e per il contrasto alla dispersione scolastica, per valorizzare i giovani talenti e trattenere i “cervelli”, per la tutela e valorizzazione dei beni comuni (patrimonio storico-artistico e culturale, ambiente, riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie), per la qualificazione dei servizi socio-sanitari, per l’integrazione degli immigrati, per favorire il welfare di comunità.

pubblicato in data:

, ,