Secondo Torneo di Architettura, i vincitori

Sono stati decretati i vincitori del secondo Torneo di Architettura, il concorso d’idee organizzato da Officina06 e giunto alla sua seconda edizione. I partecipanti si sono sfidati nella elaborazione di proposte progettuali tese a rivalutare – come nella prima edizione – un luogo urbano degradato della città di Roma, individuato nel Largo Forlanini.

I partecipanti iscritti erano messi a conoscenza del solo tema generale: la riqualificazione di uno spazio urbano. Come nella precedente edizione il tema specifico e dunque il luogo oggetto della sfida progettuale è stato rivelato solo 72 ore prima della chiusura del concorso. Dunque un tempo limitato a soli 3 giorni per portare a compimento il progetto, volto a migliorare la fruibilità di Largo Forlanini, una piazza del quartiere Monteverde a Roma.

Il Largo funge da fulcro fra l’ospedale, una scuola materna, una scuola elementare e diverse attività commerciali. La piazza è stata risistemata in modo approssimativo dopo la realizzazione di un parcheggio interrato, che occupa tutta l’area sottostante. I partecipanti dovevano prevedere di migliorarne i servizi e la fruizione attraverso il rifacimento della pavimentazione e la progettazione del verde. Inoltre era richiesto un sistema di chiusura dell’area per proteggerla da atti vandalici.

Due le categorie del concorso: “Professionisti under 40” riservata a giovani professionisti e “Categoria Open” per studenti delle facoltà di architettura, ingegneria, design e più in generale aperta a tutti coloro che ritenessero di avere le competenze necessarie per potersi cimentare.

I VINCITORI:

Categoria Professionisti Under 40

1° posto: Salotto urbano

Michela Romano (CG) – Eleonora Sanfilippo – Federica Spinaci – David Vecchi – EmanuelaOrtolani

La piazza viene intesa come luogo d’incontro, predisposta anche per lo svolgimento di attività ed eventi. Il progetto si riassume in 3 azioni tese a potenziare il carattere del luogo: l’organizzazione dello spazio in aree con funzionalità distinte; l’inserimento di “alberi sociali” a delimitazione delle differenti aree funzionali; il ridisegno dell’ingresso attraverso un iconico varco di accesso che segnala la direzione privilegiata di attraversamento della piazza e attribuisce nuova dignità all’area ristoro.

In particolare gli “alberi sociali” sono sistemi costituiti da un telaio perimetrale cui è agganciata una griglia metallica predisposta per l’arrampicamento della vite americana, che variando cromaticamente durante le stagioni, conferisce alle strutture un aspetto sempre mutevole.

Categoria Open

1° posto: MARIOerMURO

Marco Tanzilli (CG) – Matteo Miceli – Luca Gaetano Malvasi – Francesca Visceglia

Il progetto è tutto incentrato sulla progettazione del muro perimetrale. Un muro che i progettisti descrivono quasi con caratteristiche umane, in una personificazione che comprende l’attribuzione di un nome all’oggetto: “Mario er Muro”. Così riconosciuto e chiamato dalla popolazione del quartiere, il muro delimita lo spazio interno della piazza, migliorandone il senso di protezione e raccoglimento. Un filtro tra città e piazza che accoglie al suo interno tutte le attività desiderate: mangiare, leggere un libro, studiare, riposare, etc.. E’ composto da lastre di metallo trattato che definiscono l’interno con sedute o spazi coperti dove poter anche esporre. Inoltre come un foglio bianco, il muro si presta alle creazioni artistiche dei writer, accogliendole e non rifiutandole.

GLI ALTRI VINCITORI:

Categoria Professionisti Under 40

2° posto: Profumi e colori

Elisa Pirola (CG) – Alessandra Angela Maria – Elena Benedetta Bigoni – LorenzaPeviani

3° posto: Metamorphosis

PaoloCorvino (CG) – CaterinaGarofalo – ConcettaTavoletta

Categoria Open

2° posto: Il triangolo no 

Edoardo Maria Zurlo (CG) – Eleonora Buzi – Giorgia Salomone – Silvia Curtilli – Elisa Maria Zurlo – Marta Buccellato

3° – Multitasking square 

Elisa Vitali (CG) – Roberto Di Fronzo

La galleria con le immagini dei progetti vincitori e partecipantiofficina06.com

pubblicato in data:

, ,