Cristalplant Design Contest 2013

La giuria del “Cristalplant Design Contest” ha decretato i vincitori della quinta edizione. Ad aggiudicarsi il primo posto due gruppi di giovanissimi italiani.

Quest’anno i designer che da tutto il mondo hanno partecipato al concorso si sono dovuti confrontare con un tema non semplice, quello dell’arredo-bagno per il settore contract. Un difficile compito per i progettisti ed anche per giuria che fino all’ultimo minuto è stata coinvolta in un acceso confronto per stabilire chi avesse risposto al meglio a quanto richiesto dal bando: attenzione alle vision e mission delle aziende partner – Cristalplant® e Falper – ricerca, innovazione e creatività, tutto senza però dimenticare gli aspetti più concreti, uno su tutti quello dell’impiantistica.

I vincitori hanno perciò saputo combinare in maniera corretta l’aspetto estetico con quello funzionale, trattando il tema proposto con un livello di innovazione e una visione che sono stati apprezzati in maniera particolare dai giurati (Valerio Castelli, Luisa Bocchietto, Loredana Villani, Marilde Longo, Guido Fallavena, Luca Fallavena, Lara Fallavena, Marco Poltronieri, Vittorio Pavarin).

Il risultato è stato tutt’altro che scontato: hanno conquistato il podio due gruppi, entrambi di giovanissimi, tutti nati e cresciuti nel Bel Paese.

Paola Taccardi, Dario Gaudio e Vittorio Venezia

A loro è stato assegnato il premio per “Controstampo“, progetto in lizza per la categoria “ambiente bagno per il settore contract”. Un incontro fortuito e fortunato il loro, che si è concretizzato proprio con questo primo progetto comune. Vecchi compagni di corso, Paola e Dario si laureano all’Università di Bari in Disegno industriale ed in seguito proseguono il percorso accademico al Politecnico di Milano, città nella quale conoscono Vittorio, architetto palermitano che a seguito della laurea conseguita nella sua città natale si trasferisce nel capoluogo lombardo.

Con “Controstampo” i designer propongono un nuovo modo di interpretare l’ambiente bagno nel settore contract, cogliendo perfettamente l’importanza che Falper attribuisce alla ricerca. Questa collezione, dichiaratamente ispirata al linguaggio degli oggetti industriali, è composta da vasca da bagno, lavabo, piatto doccia e panca, il tutto realizzato in Cristalplant®. Le strutture, gli ispessimenti e i tagli improvvisi sono alcuni segni di riferimento di un’estetica che non nasconde nulla. Proprio queste forme, che si propongono come antesignane nel settore del contract, sono espressione dello spirito innovativo e di ricerca della collezione che per questo sarà inserita nel catalogo Falper a partire dal 2014.

Federico Elli, Marco Febbo, Stefano Filipuzzi, Andrea Fiorito

In due parole “About_blank”: questo il nome dello studio di cui fanno parte e che insieme hanno creato all’inizio del 2013. “About_blank” è un progetto giovane che affronta la complessità di un progetto di design attraverso una valutazione degli aspetti tecnologici di fattibilità e industrializzazione del prodotto, ma che non dimentica la valenza estetica secondo i canoni di armonia geometrica ed equilibrio strutturale. Questi i presupposti dai quali ha preso forma il progetto “Longue Shower” che si è aggiudicato il primo posto per la categoria “ambiente bagno outdoor per il settore contract”.

“Longue Shower” è un oggetto originale ed innovativo ma soprattutto multifunzionale: chaise longue, doccia e lavandino, ma anche seduta e tavolo per esterni. Questa proposta ricade all’interno di una nuovissima categoria, quella dell’arredobagno outdoor per il settore contract:. Completamente realizzato in Cristalplant®, “Longue Shower” sarà marchiata Falper e inserita nel catalogo dell’azienda a partire dal 2014. Le forme assolutamente nuove, le molteplici funzionalità del sistema e la carica innovativa appaiono quasi futuristiche. 

In questa quinta edizione, inoltre, sono state assegnate quattro menzioni d’onore. Ad essere designati anche giovani provenienti dall’estero. Per la categoria “ambiente bagno per il settore contract” sono stati segnalati Ekaterina Shchetina e Libero Rutilo con “Aurora”, Raul Frollà e Nicola Cerasa, invece, con il progetto “Flow”. Mattia Trinari con “Canyon” e il gruppo formato da Philipp Buxbaum, Christian Kircher, Tobias Colz e Olha Sedentska con il progetto “Surround” sono invece stati menzionati per l'”ambiente bagno outdoor per il settore contract”.

web designcontest.cristalplant.it

pubblicato in data:

,