Un loft per riconvertire i viadotti londinesi

Riconvertire i viadotti londinesi in loft: è questa la proposta dell’architetto italiano Davide Roth. Il progetto si aggiudica una menzione al concorso lanciato dalla azienda Fakro in collaborazione con la rivista internazionale A10 new European architecture.

New Vision of the Loft ” è il nome e il fulcro del concorso. La richiesta era immaginare uno spazio abitativo funzionale, spazioso e inondato dalla luce, secondo idee non convenzionali e fuori dal tempo. Indispensabile utilizzare nel progetto almeno 10 tra i lucernari prodotti dall’azienda.

Il progetto di Davide Roth, come gli altri presentati, è andato oltre la progettazione di spazio e luce, giungendo a prevedere una soluzione ad un tema sociale ed urbano. L’idea del progetto: L.O.L.- London Original Loft è sfruttare le arcate dei viadotti ferroviari, molto diffusi su tutto il territorio londinese per farne abitazioni. Attualmente esistono infatti centinaia di chilometri di viadotti ferroviari con struttura ad arco in mattoni. Nel tempo molti di queste arcate sono state utilizzate come magazzini, piccoli spazi industriali, uffici e addirittura come negozi.

La proposta si preoccupa di utilizzare la finestra come un nuovo elemento architettonico. L.O.L. nasce come alternativa al sistema di chiusura verticale utilizzato finora. L’idea è creare una doppia struttura sporgente in cima alla quale collocare una serie di lucernari. In questo modo si provvede a fornire luce naturale all’interno, migliorando notevolmente la sensazione di privacy. Molte arcate infatti si affacciano su strade pubbliche o su giardini privati.

Il sistema è completamente adattabile a qualsiasi dimensione, proporzione o tipologia di arcata. L’uso di software di modellazione parametrica permette di fornire al produttore tutte le specifiche di costruzione partendo da sole quattro dimensioni rilevate in loco. Lo scopo è creare un nuovo modo di vivere in una città globale come Londra.

A valutare le proposte una giuria composta da: Indira van ‘t Klooster (caporedattore di A10 new European Architecture, Chair), Emmett Scanlon (fondatore di Cast Architecture, corrispondente irlandese per A10, consulente dell’ Arts Council of Ireland, docente al University College Dublin), Sabina Sujew (responsabile esportazioni nel Benelux per la Fakro).

Davide Rothwww.csrarchitects.com/davideroth.html
New vision of the loftwww.fakro.com

 

pubblicato in data: