Un ponte come parcheggio multipiano a Moena

Realizzare in montagna un parcheggio multipiano a ponte: è questa la proposta alternativa dell’architetto Angelo Salamone che si aggiudica il secondo posto ex-aequo al concorso internazionale d’idee per la realizzazione di un parcheggio di testata in località Longea. lanciato dell’amministrazione comunale di Moena.

Il tema della “mobilità sostenibile” occupa da alcuni anni un posto di rilievo nei programmi dell’amministrazione comunale di Moena e molto impegno è stato profuso sull’argomento, impegno che ha permesso alla cittadina di entrare nel circolo virtuoso delle “perle alpine”.

La proposta, ecosostenibile sin dalla costruzione ed alternativa alla localizzazione indicata dal bando, si preoccupa di progettare il ponte-parcheggio come un nuovo elemento architettonico. Anziché erigere un ponte accanto ad un parcheggio multipiano seminterrato, nascosto nelle pendici della montagna, è stato proposto di realizzare un parcheggio a ponte su due appoggi. Secondo i progettisti, infatti, per posizionare il parcheggio con la sua ampia cubatura sull’area individuata dal bando, sarebbero state necessarie grandi opere di scavo e la realizzazione di estese opere di contenimento delle terre per evitare frane.

Il parcheggio multipiano a ponte si caratterizza invece per la elevata funzionalità e per la possibilità di realizzare una costruzione originale e moderna con spazi interni luminosi ed accoglienti e facciate che si integrano armoniosamente con l’ambiente circostante, evitando tutte le opere di scavo e di contenimento che danneggerebbero irrimediabilmente parte dell’ecosistema del contesto.

La grande copertura alla sommità del ponte-parcheggio destinata al traffico di auto, bici e pedoni offrirebbe inedite spettacolari vedute, una sorta di belvedere bifronte sul paese e sulle cime a nord.

Sul belvedere, raggiungibile direttamente anche dall’interno del parcheggio stesso, viene posizionato un infopoint turistico con servizio di bike sharing, cosi da poter essere utilizzato dai turisti che lasciano la macchina e proseguono la visita della località turistica in bici.

L’area individuata dal bando come limite del progetto, viene lasciata libera da qualsiasi edificazione. Questa, costeggiante il corso d’acqua, diventa un parco attrezzato e attraversato da piste ciclabili nonché area di transito e stazionamento pedonale e che, grazie ad un piccolo anfiteatro naturale, può essere utilizzata come arena cinema all’aperto o pista di pattinaggio, per eventi culturali, spettacoli teatrali, concerti, per mercatini di Natale e per qualsiasi altro evento.

 

Nuovo parcheggio a Moena (TN)
progettista: arch. Angelo Salamone
Collaboratore: Rossella di Bari
Anno 2013

La galleria dei progetti vincitori e selezionati suwww.longea.it

pubblicato in data: