Rotunda di Varsavia, uno spazio per i cittadini

DuPont, PKO Bank Polski, l’Unione degli Architetti Polacchi e la filiale polacca del Green Building Council hanno annunciato i vincitori della settima edizione del concorso internazionale di architettura “Changing the Face“. Tema centrale della competizione, il rinnovamento della Rotunda di Varsavia, uno dei simboli contemporanei della città. 

Vincitore del primo premio è il team di architetti polacchi Gowin-Suita (Cracovia). Il progetto vincitore ha soddisfatto tutti i criteri stabiliti dal concorso, mantenendo fedelmente la forma originaria della Rotunda. Allo stesso tempo ha definito uno spazio architettonico e urbano caratterizzato dai massimi standard estetici e da un ottimo utilizzo funzionale.

Rendering del progetto di rinnovamento della Rotunda di Varsavia, vincitore dell’edizione 2013 del concorso di architettura “Changing the Face”

PKO Bank Polska prevede di avviare nelle prossime settimane le trattative con i vincitori per l’attuazione della proposta. «Il progetto vincitore garantirà la sostenibilità dell’originale Rotunda, accanto alla creazione di un edificio moderno destinato alla PKO Bank Polska e alla comunità» ha affermato Włodzimierz Sobon, strategic program manager di DuPont.

Le linee guida chiedevano ai partecipanti di progettare un edificio per attività culturali e di prevedere uno spazio urbano aperto al pubblico. Per decidere la destinazione d’uso di quest’ultimo, la PKO Bank Polska aveva avviato delle consultazioni pubbliche tenutesi in aprile e maggio 2013. Agli abitanti di Varsavia erano stati presentati dei questionari e i risultati raccolti erano confluiti poi nelle richieste del bando.

I progetti, inoltre, dovevano essere ideati considerando l’utilizzo di materiali di DuPont come la tecno-superficie DuPont™ Corian®, le membrane traspiranti per l’edilizia DuPont™ Tyvek®, i geotessili per architettura paesaggistica DuPont™ Plantex®, le vernici DuPont™ Teflon® e l’interstrato DuPont™ SentryGlas® per vetro stratificato di sicurezza.

L’edificio, rinnovato, ospiterà gli uffici bancari al piano terra e nel seminterrato. Mentre un “Urban Saloon“, esteso a tutto il primo piano dell’edificio, avrà la funzione di spazio pubblico. Si tratta di un’area di quasi 500 mq con un punto informativo multimediale su eventi culturali, un luogo per rilassarsi o incontrarsi, una galleria d’arte a ingresso libero ed una caffetteria.

La giuria

I progetti partecipanti al concorso sono stati valutati da una giuria presieduta da Konrad Kucza-Kuczyński – architetto, filiale di Varsavia dell’Unione Architetti Polacchi (Oddział Warszawski, Stowarzyszenie Architektów Polskich – OW SARP), e composta da Andrzej Bulanda – architetto, OW SARP, Michał Łojewski e grafico, creatore della nuova corporate identity di PKO Bank Polski, Tomasz Marszałł – Marketing Director di PKO Bank Polski, Maciej Miłobędzki – architetto, OW SARP,  Marcin Mostafa – architetto, OW SARP, Grzegorz Pi

pubblicato in data: