From Nature to Design | 4 fori, 4 aste e un blocco di pietra: 3 elementi per 4 nuovi arredi

Nuove interpretazioni per l’utilizzo del granito, secondo un design contemporaneo. 

100 nuove soluzioni per oggetti, complementi di arredo, pareti attrezzate, rivestimenti di superficie, 12 opere selezionate e 3 realizzate. Si conclude così il concorso “From Nature to Design” lanciato dall’azienda Marmi Bruno Zanet in collaborazione con Abitare il Tempo, Marmomacc e New Business Media.

Tra i progetti esposti presso la fiera “Abitare il Tempo” di Verona che si è tenuta dal 24 settembre al 27 settembre 2014, in uno stand allestito da Marmi Bruno Zanet e tra i prototipi realizzati dall’azienda, il progetto “Thicky family” dell’architetto Marco Fiorentino di Albenga (Savona) che, con pochi elementi di legno e di granito, ha saputo creare un intero sistema di complementi di arredo dall’estetica accattivante, tra cui un portaombrelli e un appendiabiti.

Un blocco di granito squadrato, quattro fori e altrettanti listelli di legno: tre elementi per generare una famiglia di complementi di arredo

L’idea nasce da un parallelepipedo di granito (23 x 23 x h19 cm). Sulla faccia quadrata 4 fori del diametro di 2.5 cm, profondi 9 cm e inclinati verso il centro di circa 5°, per l’inserimento delle gambe o aste realizzate in legno massello di faggio o frassino del diametro di 2.5 cm.

 

Quello che differenzia ogni complemento d’arredo, oltre al tipo di granito utilizzato, è la lunghezza dei quattro listelli tondi di legno, che sono alloggiati nei fori di cui sopra.

Basta scegliere e sistemare nei fori di alloggiamento i listelli di diversa lunghezza per generare un portaombrelli, un tavolino basso, un tavolino alto o un portariviste.

web www.brunozanet.com

pubblicato in data:

, ,