Uno spazio verde per bloccare l’espansione a Milano, il progetto vincitore del Premio AJAC

Si chiama «Renatur» la proposta di rinverdimento del margine sud della città di Milano messa a punto dal giovane studio spagnolo AAIMM. Il progetto ha conquistato il primo premio nella categoria “Urbanistica e paesaggio” del Premio AJAC IX, lanciato dall’Associazione dei Giovani architetti della Catalogna.

Il progetto si concentra sull’area compresa tra la stazione Rogoredo e il Parco Sud, una delle ultime appendici della città, una zona di transizione tra costruito e natura. L’intento è rendere permeabile un’area che oggi risulta essere una barriera non solo fisica ma anche sociale, riportandovi la presenza della natura. La strategia prevede l’inserimento di funzioni ricreative, sportive e produttive compatibili con il paesaggio con lo scopo di creare sinergie nuove tra la città e l’area verde. 

Il progetto crea uno spazio libero, aperto e permeabile con l’idea di frenare l’espansione della città verso sud e nel quale potersi sentire al sicuro. I giovani progettisti pensano, allora, ad un sistema di percorsi che connettano la città esistente (quartiere Mazzini) con il parco agro-forestale, con le cascine e con il sistema ciclo-pedonale esistente.

Il concetto di sostenibilità è il motore del progetto.La vegetazione autoctona, il paesaggio, il sistema viario e la relativa gerarchia d’uso sono stati valorizzati con l’obiettivo di ridurre le emissioni inquinanti, dando impulso alla mobilità sostenibile.

Per i giovani progettisti di AAIMM, il premio va a sommarsi alle altre conquiste dell’ultimo anno. AAIMM è infatti risultato tra i finalisti nella categoria “Ricerca” dei premi Next Landmark, ha ottenuto, inoltre, una menzione d’onore nella sezione “Urban Design” del concorso Rethinking the Future Competitions e un terzo premio per la categoria “Concetti Urbani” di Rethinking the Future 2014.

web www.aaimm.es

pubblicato in data:

,