Rome 2017 21st Century River Renaissance: è cinese la migliore idea per la rinascita del Tevere

Eleven Magazine ha annunciato i vincitori del concorso internazionale Rome 2017 21st Century River Renaissance. La competizione si concentrava sul fiume Tevere, attualmente associato alle parole “spazzatura” e “graffiti” più che sul concetto di eternità che caratterizza la nostra capitale. Eleven ha sfidato i creativi a pensare una rinascita per il fiume romano attraverso una riscoperta del leggendario corso d’acqua trasformando il Tevere in un contemporaneo catalizzatore di cambiamenti. 

La chiamata è stata accolta da oltre 13 team di architetti, designer, studenti e pensatori provenienti da tutto il mondo che hanno proposto soluzioni innovative, varie e altamente creative. 

Vincitore | Tiber Living Lab – Shengyu Huang, Chen Mengtong, Wu Wenhao e Wei Lifeng (Cina)

Il progetto si basa sulla creazione di spazi modulari attraverso un insieme di strutture impilabili che si riferiscono all’arco, invenzione degli antichi Romani, in quanto elemento fondamentale per definire l’aspetto estetico.

Proprio come l’archetipo dell’arco ha cambiato il mondo dell’ingegneria e dell’architettura, la proposta aspira a cambiare il modo in cui Roma si relaziona con il suo iconico fiume iniettando la vita lungo i suoi attualmente desolati argini. 

Tiber Living Lab aggiunge una vibrazione all’area attraverso l’uso di strutture a uso misto, servizi controllati da app tecnologiche, una nuova infrastruttura per i trasporti e una strategia finanziaria destinata a portare benefici tanto ai turisti quanto ai residenti. 

Runner-Up | Acqua Roma – Melissa Shin (USA)

Se non si possono portare i romani al fiume, si porterà il fiume ai romani! È questo il motto di Acqua Roma, il progetto di Melissa Shin che immagina Roma nel futuro, precisamente nel 2062, come città in cui i tesori antichi rinascono in attività rinnovate e basate sull’acqua affinché le persone possano immergersi nel fiume. 

Partendo dal disegno di Piranesi del Campo Marzio, la progettista ha pensato al Tevere come un fiume che da trecento anni si diffonde attraverso la città e, perciò, ha puntato su tradizioni ad esso legate e a lungo perdute. Si tratta di bagni, natatori, stadi d’acqua, elementi che una volta erano i simboli della Roma all’apice del suo splendore quale simbolo di società, di innovazione e di eccellenza civile. 

Acqua Roma cerca di immaginare una futura Roma dove l’aggiunt di uno strato urbano fluido funge da caltalizzatore per la città per reinventarsi.

People’s Choice Award | Refounding Tiber – Abdur Raoof Khan, Saman Imran, Fatima Urooj e Devesh Mani Tripathi (India) 

Il progetto è stato votato dal pubblico online e propone un nuovo ponte per Roma con l’intenzione di creare un ponte anche tra passato e futuro. 

Il design prende spunto dalla legenda di Romolo e Remo, fondatori di Roma, che erano stati generati dalle acque del fiume. 

Il ponte incorpora un complesso di bagni per permettere a romani e turisti di godersi l’acqua del Tevere. L’idea è un riferimento alle strutture termali degli antichi Romani che erano importantissimi spazi di socializzazione per i cittadini di tutte le classi. 

Menzioni d’Onore


Elevating the Riverfront – Vonn Weisenberger e Julia Brooks (USA)


Vehiculum Fluvium – Sergio Bianchi, Simone Fracasso e Simone Russo (Italia) 


Procession of Arches – Charlotte Loustalot e Roman Joliy (Francia)


Tiber Two – Jacqui Stacey e Cameron Stevenson (Australia)


To swim the Tiber – Andrew Kwok e David Majoe (Regno Unito)


Isole dell’anima – Lena Wimmer, Basel Hamad, Sebastian Gubernatis e Iris Huneau (Germania)

Per maggiori informazioni visitare www.eleven-magazine.com.

pubblicato in data:
ultimo aggiornamento:

Eleven Magazine Notizie risultati concorsi