Skyhive Skyscraper Challenge: vince il progetto indiano Aero Hive per il suo ridotto impatto ambientale

I risultati del concorso Skyhive Skyscraper promosso da Bee Breeders, offrono uno spunto di riflessione interessante sul concetto di “grattacielo” in un contesto mondiale di scarsità di risorse naturali e grande innovazione tecnologica. La vittoria è andata all’indiano Suraksha Acharya, grazie ad una forma porosa ed organica è riuscito a ridurre la monumentalità dell’intervento.

Skyhive Skyscraper Challenge

1° premio | AERO HIVE | Suraksha Acharya | India

La giuria ha apprezzato la scelta di dividere il volume in due torri, questo, insieme alla forma porosa ed organica, riduce la monumentalità dell’edificio.
Gli elementi torre sono caratterizzati da un rooftop vegetalizzato aperto sul cielo ed internamente la luce è filtrata attraverso elementi trasparenti che permettono anche interessanti aperture sul contesto.
È stato tuttavia ritenuto poco chiaro l’attacco a terra, ma si ipotizzano interazioni positive possibili con il livello strada data la porosità della facciata.

2° premio | CHICAGO PILLAR | Jon Carag | Stati Uniti

Il progetto è stato apprezzato per la sua semplicità ed efficacia, sufficientemente flessibile da essere realizzato ovunque, si caratterizza da una torre cilindrica circondata da una serie di spazi verdi, accuratamente progettati. Una forma unica ed attraente in relazione chiara con il programma proposto. La giuria incoraggia tuttavia i progettisti a esprimere maggiormente l’aspetto green anche nella rappresentazione grafica.

3° premio + BB Student Award | THE WALL | Universidad Autonoma de San Luis Potosi

Elizabeth Compeán Michel, Gabriel Alejandro Madrigal Betancourt, Juan Jesús García Castro e Rodrigo Zertuche Rodríguez

BB GREEN AWARD | EVOLUZIONE | Alessandro Buffi Gian Maria Angelini | Italia

Per consultare tutti i progetti vincitori vai al sito:
https://skyhive.beebreeders.com/

pubblicato in data:
ultimo aggiornamento:

Notizie risultati concorsi