Giffoni Valle Piana (SA), riqualificazione di piazza Giovanni XXIII

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro l'8 agosto 2022

Centrale Unica di Committenza Sele-Picentini - per conto del Comune di Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno - ha bandito un concorso di progettazione per selezionare il miglior progetto di recupero e valorizzazione della piazza Giovanni XXIII alla frazione Mercato.

Si tratta di un'area di circa 3.000 mq, dalla morfologia regolare e pianeggiante che collega il centro storico con la strada provinciale, rivestendo dunque il ruolo di cerniera per la mobilità urbana.

Pur non essendo sottoposta a vincoli storico-conservativi, all'interno dell'area sono presenti edifici architettonici di pregio, come la Chiesa Madre della SS Annunziata (di epoca barocca) e la Congrega di SS Immacolata; su un lato è delimitata dalla scuola elementare Don Lorenzo Milani, tipico esempio di edilizia scolastica anni '30.

Dal punto di vista paesaggistico, la piazza offre da un lato la vista sulla collina di Terravecchia con il castello, dall'altro sulla collina di Gaia, con il convento

Con l'intervento, l'amministrazione ha l'obiettivo di riqualificare l'area - con particolare attenzione al suo ruolo di snodo urbano - affinché diventi un luogo attrattivo e multifunzionale, anche nell'ottica dello sviluppo turistico del territorio.

Il progetto dovrà tutelare dell'identità locale e i suoi valori, e dovrà mantenere il suo ruolo identitario garantendo, al tempo stesso, il miglioramento della qualità della vita di chi vi abita e dei fruitori di passaggio.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera comprensivo degli oneri della sicurezza, è di 1.800.000 euro al netto di I.V.A.

Procedura concorsuale

Il concorso si svolgerà, in forma gratuita e anonima, esclusivamente con modalità telematica e sarà articolato in due gradi:

  • il primo grado - elaborazione proposte di idee - è finalizzato a selezionare, senza formazione di graduatoria, le 4 migliori proposte ideative, da ammettere al secondo grado.
  • il secondo grado - elaborazione progettuale - è volto a individuare la migliore proposta progettuale tra quelle presentate dai concorrenti ammessi.

Elaborati progettuali richiesti - 1° grado

  • Relazione illustrativa e tecnica | formato A4 - massimo 5 facciate per illustrare le scelte progettuali
  • Tavole grafiche | formato A3 - massimo 5 tavole con la rappresentazione grafica dell'idea progettuale che si intenderà sviluppare nel 2° grado, mediante schemi planimetrici, rappresentazioni tridimensionali e foto inserimenti

Criteri di valutazione - 1° grado

  • Valorizzazione delle potenzialità attrattive dell'area di intervento in termini di promozione e sviluppo turistico della Città e le molteplici funzionalità e vocazioni sia dal punto di vista turistico e culturale che quello commerciale | fino a 45 punti
  • Qualità architettonica della proposta progettuale in termini di soluzioni tecnologiche e funzionali, dei requisiti di mobilità e sicurezza attesi, ed integrazione con il contesto di riferimento | fino a 35 punti
  • Sostenibilità economica della proposta ideativa in relazione alla tipologia dell'opera | fino a 20 punti

Premi

  • 1° classificato: 37.438,18 euro
  • 2° classificato: 8.000 euro
  • 3° classificato: 5.000 euro
  • 4° classificato: 3.044,94 euro

Bando e documentazione
[ bellizzi-appalti.maggiolicloud.it ]