Un polo fieristico e congressuale a Messina

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1a fase entro il 22 settembre 2022

L'Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità - Dipartimento Regionale Tecnico della Regione Siciliana ha bandito un concorso di progettazione per la realizzazione di un polo fieristico e congressuale nell'area abbandonata appartenente all'ex stabilimento industriale agrumaria "ex Sanderson" nella zona sud di Messina.

L'area, pianeggiante e della dimensione di 7 ettari, risulta ottimale per la nuova destinazione d'uso in quanto raggiungibile sia per via autostradale e ferroviaria che via mare e via fiume (per la presenza del torrente Zafferia) che permette di ipotizzare la realizzazione di un porto canale ed un pontile di attracco per mezzi veloci, così da garantire l'arrivo anche dall'aeroporto di Reggio Calabria.

Con il concorso, la Regione Siciliana vorrebbe, infatti, dare un notevole impulso sia per lo sviluppo economico che per la complessiva riqualificazione della zona interessata, stimolando insediamenti commerciali, turistici e alberghieri, generando un incremento anche sul fronte occupazionale.

Il nuovo polo fieristico e congressuale, realizzato secondo i principi di sostenibilità e risparmio energetico, dovrà prevedere, oltre ai padiglioni tematici, anche strutture ricettive, ristoranti, sale conferenze e sale a vocazione promozionale e di marketing.

Il Centro congressi dovrà essere costituito da una serie di sale modulari realizzate intorno ad un'area comune che le collega. Nello specifico, oltre ai servizi e gli impianti necessari, il polo multifunzionale dovrà contenere:

  • una sala per convegni, concerti e convention di almeno circa 4.000 posti eventualmente compartimentale, suddivisibile con pareti mobili e/o struttura modulare
  • meeting-point per 50 posti per le attività istituzionali;
  • area reception, accrediti, distribuzione documentazione, coffee-break e foyer

All'interno dell'area della cittadella fieristica e congressuale dovranno essere previste una serie di strutture ricettive rivolte al rilancio dell'area dello stretto nel panorama del bacino del Mediterraneo, attraverso una serie di locali funzionali (es. attività congressuali, saloni della nautica, promozione dell'artigianato, museo del mare e mostra culturale permanente, innovazione tecnologica, rivoluzione energetica, spazi espositivi, mostra degli sport nautici e salone del tempo libero, tecnologie multimediali, ristorazione, promozione dell'agroalimentare siciliano, eccellenze produttive ecc).

Infine, nell'area dovranno essere realizzati ampi parcheggi, anche interrati, per le automobili, parcheggi esterni per bus ed automobili e numerosi punti di ricarica per bici e veicoli elettrici.

I piazzali esterni dovranno essere attrezzati a verde e con spazi di aggregazione, tutti fruibili in relazione a diversi tematismi legati alla vita all'aperto e del tempo libero.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di 34.500.000 euro al netto di I.V.A.

Procedura concorsuale

Il concorso si svolgerà, in forma gratuita e anonima, esclusivamente con modalità telematica e sarà articolato in due gradi:

  • il primo grado - elaborazione proposte di idee - è finalizzato a selezionare le 5 migliori proposte ideative, da ammettere al secondo grado.
  • il secondo grado - elaborazione progettuale - è volto a individuare la migliore proposta tra quelle presentate dai concorrenti ammessi.

Elaborati richiesti - 1° grado

  • relazione illustrativa | A4 - massimo 4 facciate
  • verifica di coerenza con il DIP
  • 1 tavola grafica A1 contenente la rappresentazione dell'idea progettuale che si intenderà sviluppare nel 2° grado, mediante schema planimetrico, schemi funzionali dei diversi livelli e rappresentazioni tridimensionali delle volumetrie esterne

Criteri di valutazione

  • Originalità della proposta riguardante il pregio architettonico della nuova infrastruttura che contribuisca alla valorizzazione dell'area e che tenga conto dell'integrazione dell'opera nel contesto territoriale e urbanistico di riferimento, esplicitando gli aspetti compositivi anche in ragione al rapporto con la realtà locale e con il particolare ambito ambientale e paesaggistico dell'area | fino a 40 punti
  • Originalità della proposta ideativa e progettuale che garantisca all'opera, multifunzionalità, flessibilità e reversibilità dell'organizzazione degli spazi dell'intera area, ottimale ubicazione delle varie aree funzionali e ottimale connessione tra le stesse, l'ambiente esterno, il litorale ionico e la foce del torrente Zaferia | fino a 40 punti
  • Valutazione tecnico economica dei costi di realizzazione e loro congruità in relazione alla tipologia dell'opera | fino a 20 punti

Premi

  • 1° classificato: 303.672,30 euro
  • 2°  - 5° classificato: 50.612,04 euro

Bando e documentazione
[ appalti.regionesiciliana.lavoripubblici.sicilia.it ]