Trophée Archizinc: i vincitori della V edizione

Sono 10 le realizzazioni vincitrici dell’edizione 2012 del Trophée Archizinc, la cui cerimonia di premiazione è avvenuta pochi giorni fa a Parigi.

Il Trophée Archizinc, giunto quest’anno alla quinta edizione, è il concorso biennale che premia gli architetti di tutto il mondo in grado di interpretare al meglio le possibilità applicative, estetiche e ambientali dello zinco VMZINC, marchio del gruppo Umicore.

Per la categoria “Abitazioni unifamiliari” due le realizzazioni premiate: come vincitore “Villa P” a Carquefou (Francia) di Fabien Chavignaud e “Casa Asley Glass” ad Atlanta (Usa) di Brian Bell – BLDGS come menzione speciale.

Per la categoria “Edifici commerciali” è stato premiato l'”Ampliamento di uno studio di architettura” a Hoboken (Usa) dell’architetto Dean Marchetto.

Per la categoria “Edifici pubblici” tre realizzazioni premiate di cui un vincitore, la “Biblioteca storica del convento degli Agostiniani” a Erfurt (Germania) di Ulrich Junk, Cabinet Junk & Reich Architecten e due menzioni: “Casa dels Xuklis” a Llars Mundet (Spagna) di MBM Arquitectes; il “Museo delle Grotte” a Datong (Cina) di Dapeng Cheng, Beijing new era Architectural Design Ltd.

Tra i progetti vincitori il “Museo delle Grotte” di Yungang a Datong, nella provincia dello Shanxi, in Cina. Il progetto è dell’architetto Dapeng Cheng, un’ottima integrazione di un’architettura che partecipa alla valorizzazione del sito archeologico in cui sorge: un capolavoro dell’arte rupestre cinese, datato V-VI secolo ed entrato nella lista del patrimonio UNESCO.

Novemila metri quadri per un edificio che ospita una grande sala espositiva ed un Centro per le Arti e lo Spettacolo, un susseguirsi di archi, strutture di ben 40 metri di lunghezza a copertura di un edificio parzialmente interrato. Una scelta strutturale, quella della copertura, che, unita all’articolazione di ambienti parzialmente sviluppati al di sotto della quota stradale, minimizza il volume fuori terra, a vantaggio di un dialogo equilibrato con il contesto. (www.archdaily.com).

Fra i Premi Speciali: il “Premio per l’Audacia Progettuale” è stato assegnato al “Centro per le Arti” ad Albany (Australia) di Steve Woodland, Studio Cox Howlett & Bailey Woodland; il “Premio Speciale della Giuria” alla “Fondazione per la poesia” a Chicago (Usa) di John Ronan Architects; il “Premio Edilizia Sostenibile” alla “Scuola Luis Ortiz” a Saint-Dizier (Francia) di Jean-Philippe Thomas Architecte.

In questa V° edizione del Trophéèe Archizinc per la prima volta è stato inserito anche il Premio Speciale Internet. Il progetto vincitore “Centro socioculturale ad Agron, La Coruna (Spagna) di Diego Garcia Muñoz Vaquero, Pirieto + Vaquero Arquitectos y MCCL Arquitectos è stato scelto dagli utenti di internet attraverso la pagina facebook di VMZINC.

web www.trophee-archizinc.com

pubblicato in data:

, ,