Jobs Act autonomi: la PA delega funzioni ai professionisti. Più welfare per le Casse di previdenza

Dare largo spazio al principio di sussidiarietà, delegando ai professionisti funzioni proprie della pubblica amministrazione e allargare la sfera d'azione delle Casse private in materia di welfare, attraverso nuove contribuzioni pensate ad hoc. Sono alcune delle tracce che il passaggio al Senato del cosiddetto «Jobs Act degli autonomi» ha lasciato sul testo del provvedimento. Si è concluso, infatti, l'esame del disegno di legge in Commissione Lavoro a Palazzo Madama e con esso sono stati approvati numerosi emendamenti.

Tra le novità, anche la semplificazione delle norme sulla sicurezza del lavoro per gli studi professionali, contenute nel cosiddetto Testo unico Sicurezza (DLgs 81/08).

Un decreto legislativo per trasferire compiti dalla PA ai professionisti

Il DDL, così come modificato in Commissione Lavoro al Senato (sarà in Aula a partire da settembre), delega il Governo alla messa a punto di un decreto legislativo che vada ad individuare tutti gli atti pubblici da rimettere alle professioni ordinistiche, ossia a soggetti con caratteristiche di terzietà. Si tratta, dunque, di allargare il principio di sussidiarietà e di semplificare e velocizzare l'attività della pubblica amministrazione delegando ai professionisti funzioni che oggi sono della PA. Un principio messo già in atto, ad esempio, in campo antincendio, dove alcune funzioni di controllo, prima proprie dei Comandi provinciali dei Vigili del fuoco, dal 2011, per le attività a minor rischio, sono passate al professionista.

Il decreto legislativo dovrà toccare più argomenti, individuando norme di semplificazione e atti che, trasferiti ai professionisti, possano aiutare ad "alleggerire" il contenzioso giudiziario. Si tratterà anche di mettere mano all'istituzione del fascicolo del fabbricato e alle regole che riguardano la certificazione dell'adeguatezza dei fabbricati alle norme di sicurezza ed energetiche.

Una volta trasformato in legge il «Jobs Act degli autonomi», il Governo avrà 12 mesi di tempo per esercitare la delega e dunque per varare il decreto legislativo.

Casse di previdenza: si allargano le maglie del welfare

Anche i nuovi compiti previsti per le Casse previdenziali dei professionisti passano per un decreto legislativo. Il «Jobs Act degli autonomi» prevede, infatti, una delega al Governo, chiamato in causa per mettere a punto un DLgs che permetta alle Casse private di attivare, anche in forma associata, prestazioni sociali a sostegno degli iscritti che abbiano subìto un drastico calo dei redditi per motivi non legati alla propria volontà o che siano stati colpiti da gravi patologie.

Per erogare le nuove prestazioni le Casse dovranno essere autorizzate dai ministeri vigilanti e finanziare le nuovi funzioni di tipo sociale attraverso «apposita contribuzione».

Il decreto legislativo, il cui obiettivo è il «rafforzamento delle prestazioni di sicurezza e di protezione sociale dei professionisti», dovrà essere varato entro 12 mesi dall'entrata in vigore della legge sul lavoro autonomo, che, lo ricordiamo, è alla sua prima lettura in Senato.

Norme «light» per sicurezza e salute negli studi professionali

Il disegno di legge sul lavoro autonomo, in seguito alle modifiche apportate dal Senato, contiene una terza delega, con la quale il Governo viene impegnato ad adottare un decreto legislativo che vada a rivedere le norme per la salute e la sicurezza degli studi professionali.

Primo passo: l'individuazione delle condizioni che, sul fronte della sicurezza, rendono uno studio professionale comparabile ad un'abitazione. E poi la scrittura delle misure di prevenzione e protezione da adottare per garantire la tutela della salute e della sicurezza delle persone che, con o senza retribuzione, vi lavorano.

Tra i compiti del decreto legislativo, anche la semplificazione degli adempimenti formali e la riformulazione delle sanzioni in relazione alla violazione di norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro negli studi professionali.

Mariagrazia Barletta

 

pubblicato in data: