La Trentina celebra il design

Rovereto (TN), venerdì 1 marzo 2013 ore 17.00

Il prestigioso Mart di Rovereto ospiterà la premiazione del concorso “A designer a day”, contest last minutes lanciato dal Consorzio la Trentina, con Poli.Design e DesignHub, per la progettazione di prodotti innovativi inerenti al tema “La filiera della mela: dall’albero al consumo”.

Due le sezioni tematiche previste dal bando con cui i progettisti hanno dovuto confrontarsi: l’area Packaging, ovvero l’ideazione di una confezione monouso pensata per la presentazione del prodotto mela in occasione di eventi, fiere, ma anche come nuovo modello di consumo personale; e la sezione Kids, dedicata invece all’ideazione di un prodotto/servizio pensato per gli utenti più piccoli, con lo scopo di potenziare il rapporto bambini-mela, favorendo l’aspetto ludico e didattico.

«Nell’ambito della mostra “Progetto Cibo. La forma del gusto“, inaugurata lo scorso 8 febbraio al Mart e di cui la Trentina è sponsor – spiega Simone Pilati, direttore generale la Trentina – siamo finalmente giunti agli atti conclusivi di quest’avventura, che ha dato la possibilità a giovani talentuosi designer di esprimere le proprie idee e progetti. Un’ulteriore occasione in cui il mondo del food e quello del design si fondono insieme, presentando i valori che accomunano due realtà a prima vista lontane tra loro: passione, determinazione, cura per i dettagli, amore per la qualità del prodotto».

Un’apposita giuria, riunitasi a dicembre, ha decretato tre progetti vincitori e due meritoveli di menzione: Bask di Marcello Golia e Cartamela di Serena Camere e Andrea Fuggini, vincitori ex aequo per il packaging; Una storia al giorno di Simone Boiocchi e Alessandro Carelli vincitori per la sezione kids; infine Maglino, sempre del duo Camere-Fuggini, e Per la Trentina di Michael Dall’Agnol e Alessandra Enrici come progetti selezionati.

Appuntamento: venerdì 1 marzo 2013 ore 17.00
Mart – Museo di Arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto,
Corso Bettini 43 – 38068 Rovereto (TN).


I VINCITORI

Sezione packaging

BASK
si ispira alle forme del classico cesto per raccogliere le mele, e come tale contiene e protegge il frutto quando viene trasportato. In fase espositiva, grazie alla sua flessibilità, rende possibile una doppia configurazione, mentre, una volta sfilato il nastro, diventa un pratico accessorio per gustare la mela senza il rischio di “sporcarsi le mani”.

Designer: Marcello GOLIA
Nasce a Padova nel 1988. Cresce in Veneto e poi si trasferisce a Forlì dove frequenta il liceo scientifico. Dal 2007 al 2010 frequenta il corso di “Disegno Industriale” al Politecnico di Milano. Ottenuta la laurea triennale prosegue nella stessa Facoltà con il corso magistrale in “Design del prodotto per l’innovazione”, che tutt’ora frequenta. Nel periodo novembre 2012 – gennaio 2013 svolge uno stage presso “AtelierForte”.

CARTAMELA
L’immediatezza di avvolgere la frutta in un foglio di carta viene qui traslata in una scala di valori più ampia, con l’obiettivo di comunicare attraverso l’uso di sinestesie le differenze sensoriali che ogni varietà di mele porta con sé. Attraverso il colore, il suono, il tatto e l’olfatto la carta restituisce le proprietà del contenuto.

Designer: GRUPPO CAMUF | Serena CAMERE + Andrea FUGGINI
Il gruppo nasce dalla collaborazione tra Serena Camere e Andrea Fuggini, laureati entrambi al Politecnico di Milano, Specialistica di Disegno Industriale. Due differenti percorsi professionali, che, in occasione di eventi particolari come questo concorso, si incrociano per tornare a progettare insieme.

Serena, nata a Genova, oltre al Politecnico ha frequentato il programma di doppia laurea dell’Alta Scuola Politecnica; ha lavorato per lo studio Deepdesign e per Raffaella Mangiarotti, seguendo progetti per aziende come Serralunga, Skitsch, Woodnotes. Andrea, nato a Verona, si propone come progettista versatile, esplorando da sempre percorsi differenti di ricerca espressiva e tematica individuali, sviluppati attraverso l’uso di tecniche e strumenti differenti, come la fotografia e l’arte figurativa. Ha praticato lo stage curriculare press Total Tool srl e ha lavorato come free-lance nel mondo legato all’editoria e alla grafica.

Sezione Kids

UNA STORIA AL GIORNO
e’ un servizio per la divulgazione delle buone pratiche alimentari, che si rivolge a bambini generalmente dai 4 agli 8 anni ( e ai loro genitori). Per incentivare il consumo di una mela al giorno, cosa c’è di meglio che raccontare una storia al giorno? Protagonista naturalmente la stessa mela che il bimbo tiene in mano e il viaggio che il frutto ha fatto per arrivare dal luogo in cui è maturata fino alle nostre case.

Ogni storia può essere “letta e ascoltata” semplicemente accedendo alla piattaforma web. Ma può essere anche vista, perché ad ogni storia, attraverso la realtà aumentata, è associato un personaggio tridimensionale evocativo del mondo in cui si svolge la narrazione. Ogni mela diventa, dunque, un piccolo universo di storie da scoprire giorno per giorno, in cui il fascino della narrazione si fonde con la sorpresa e il coinvolgimento della tecnologia, disponibile in ogni casa. Il servizio infatti utilizza strumenti web diffusi e accessibili. Per fruire delle storie basta accedere alla piattaforma web e, grazie alla realtà aumentata (disponibile su qualsiasi dispositivo digitale dotato di webcam come computer, smartphone, tablet ..), posizionare l’obiettivo in direzione del marcatore (gli adesivi applicati sulla mela) per visualizzare e interagire con i personaggi 3D.

Designer: Alessandro CARELLI+Simone BOIOCCHI
Alessandro Carelli si è laureato al Politecnico di Milano in Design del Prodotto per l’innovazione specializzandosi in Service Design, con una tesi sull’intreccio tra micro imprese manifatturiere e tecnologie di fabbricazione avanzata. Durante gli anni di studio, che alternava alla sua attività di consulente, ha sviluppato diversi interessi professionali, fra i quali co-design, digital fabrication, distributed manufacturing, open design, personal fabrication, elearning, additive technology, che oggi sono alla base della sua attività professionale. Simone Boiocchi è laureato in Disegno Industriale al Politecnico di Milano. Da diversi anni collabora con studi di progettazione per la consulenza e la realizzazione di progetti legati al product, all’exhibit ed al retail. Quando ne ha l’occasione è anche fotografo, e cerca parallelamente di coltivare la sua passione per il reportage: negli gli ultimi progetti l’interesse si è orientato alle micro startup manifatturiere ed i nuovi luoghi della produzione.

pubblicato in data:

, , , , ,