Elica Air Design Award: tre i vincitori del contest che invitava ad immaginare la cappa del futuro

Elica, leader mondiale di cappe da cucina, è lieta di annunciare i 3 vincitori del contest lanciato in febbraio “Elica Air Design Award“, sviluppato sulla piattaforma di crowdsourcing dedicata al design www.desall.it.

Ai partecipanti è stato chiesto di sviluppare un concept di cappa per uso domestico che rispettasse il “look and feel” dell’azienda e al contempo rompesse ogni schema. I creativi si sono cimentati nell’immaginare la cappa del futuro, innovativa, tecnologica, anche reinterpretando e attingendo da elementi iconici. Hanno esplorato nuove funzionalità, potenzialità e forme per realizzare una cappa originale ed inedita, tenendo conto della riproducibilità in serie e della vendibilità sul mercato.

Difficile il compito della commissione nell’esaminare i 314 progetti presentati. Tra tutte le proposte giunte sono stati selezionati ed eletti vincitori i concept di prodotto: Aplós di Iwednesday aka Tony Badu, Sliding Doors di Antonio Lanzillo e Kalla di Elena Paoletti.

Aplós di Iwednesday aka Tony Badu si è distinta perché pur essendo un prodotto classico come la T Shape (o T rovesciata) ha una marcata connotazione tecnologica e un appeal molto forte. L’idea di un camino inedito, “slim” e disegnato per essere un’appendice della scocca dona al prodotto uno spirito hi-tech. Cura dei dettagli e delle proporzioni ne fanno una idea vincente.

Il progetto di Antonio Lanzillo, Sliding Doors, è stato scelto per l’originalità nella reinterpretazione della cappa “verticale”: inaspettata, sorprendente e dalle linee essenziali. L’utilizzo del logo Elica, chiave di tutto il sistema aspirante e che dà accesso alla funzionalità, rende questo concept ancora più affascinante. Il design del prodotto consente inoltre grande personalizzazione, combinando anche finiture diverse.

Infine, Kalla di Elena Paoletti è un prodotto che gioca sull’emozionalità di una forma spiccatamente iconica ispirata al mondo della natura, tralasciando, almeno nella percezione, il contenuto tecnologico. È un oggetto che colpisce per la semplicità delle linee e per la capacità di integrarsi perfettamente nell’ambiente con discrezione nonostante la sua identità ben precisa.

pubblicato in data: