Stefano Mandato vince il Kunst.stück 2016. Il vino e il suo territorio raccontati in un’etichetta

Il milanese Stefano Mandato vince il concorso di grafica kunst.stück 2016 bandito dalla Cantina Kaltern. “La gioia di vivere al Lago di Caldaro” racchiusa in un’elegante etichetta nero-dorata, una sintesi di sapienza enologica e ricerca artistica per celebrare il vitigno Schiava versione Kalterersee Doc, il più rappresentativo della cantina nel 2016. Stefano Mandato, docente al Politecnico di Milano, art director e visual designer, è stato selezionato da una giuria di esperti e da un voto online come miglior interprete di questo racconto del territorio di Calderaro. Il progetto dell’etichetta parte dal vino, pensato come sintesi di terra, luce, aria, acqua. Sono questi elementi, secondo Mandato, che tracciano un territorio naturale che ha come punto d’origine il lago. Un modo per interpretare il vino a partire dal territorio che ha posto le basi per la sua creazione. Questa intuizione è stata tradotta graficamente in un’etichetta dai tratti essenziali: uno sfondo nero che esalta la sagoma dorata del lago, leggere curve di livello che danno spessore tridimensionale al prodotto, per raccontare il ruolo di questo specchio d’acqua sul territorio circostante. Stefano Mandato vede il lago di Calderaro come “campo di forza generativo”, che rivela un territorio “tesoro da scoprire, da condividere” ed esalta un vino “memoria di gesti unici, di conoscenza e passione, in grado di emozionare e dar luogo a sinestesie sensoriali, percezioni gustative, osmiche e visive”.

Autunno nelle vigne del Kalterersee Doc

Kunst.stueck 2016 | etichetta di Stefano Mandato

pubblicato in data: