Wine Mythology Label: vittoria per il team Slum con l’etichetta che guida verso un viaggio fantastico

Il concorso di idee Wine Mythology Label, lanciato da Cantina Valpolicella Negrar, in collaborazione con CODE COmpetitions for DEsigners, ha i suoi vincitori. L’intento era quello di trovare un’etichetta per un’edizione limitata dell’Amarone, vino d’eccellenza della cantina, dedicata all’eroe omerico Ulisse.

La giuria ha individuato nella proposta del team Slum, composto da Niccolò Galimberti e Juri Bonomi, quella meritevole di vittoria. A seguirlo sono stati i gruppi Studio Rio e Hitchcock Michalski, classificatisi al secondo e al terzo posto.

Sono stati assegnati, inoltre, 4 Gold Mention, 10 Menzioni d’Onore e individuati 35 finalisti.

I vincitori

1° posto | Team: Slum (Niccolò Galimberti, Juri Bonomi) – Italia

Il tema scelto per l’etichetta vincitrice è il viaggio in quanto volontaria conquista di distanze. I viaggi di Ulisse e il suo vagabondare lontano da casa lo hanno portato molto vicino alla sua isola natia. Mentre la sua volontà di tornare in patria prevaleva, ha vissuto le sue esperienze in terre straniere con curiosità, pensando che i grandi rischi fossero opportunità per spegnere la sua sete di conoscenza.

Il team vorrebbe condurre il consumatore attraverso un viaggio simile in maniera conviviale. L’etichetta rappresenta il palco su cui è inscenata l’Odissea. Deve essere letta dal basso e ogni livello dipinge un passo del viaggio di Ulisse. I vari strati sono di ampiezza proporzionata alla lunghezza di ciascuna avventura (corta, media e lunga). La misurazione è basata sulla sequenza di Fibonacci e sull’unità standard di 5 mm. È stata disegnata utilizzando una scala di colori che attraversa 12 livelli di intensità, a partire dal 100%.

L’etichetta, inoltre, funge anche da itinerario di degustazione del vino, che porta il cliente attraverso un viaggio di cui è protagonista. Ma dove porta questo viaggio? Alla fine chi beve quel vino trova la parola “dimora”, che ricorda al degustatore la propria terra natia.

2° posto | Team: Studio Rio (Laura Breier, Anja Gindele) – Germania

Nel corso degli anni Ulisse ha dovuto dimostrare grande coraggio e affrontare sfide sempre nuove, vivendo tante avventure e scoprendo luoghi misteriosi del Mediterraneo. Il mare rappresenta un elemento fondamentale nel vagabondare di Ulisse e l’acqua è importante anche nella produzione di vino, che ne è costituito per l’85%. Il team tedesco ha perciò puntato la sua attenzione sull’acqua, rappresentata come onde blu in un disegno a mano che evoca un potere naturale e tutta la forza della creazione racchiusa nell’elemento acqua.

Alle onde si aggiunge una vela d’oro stilizzata, che rappresenta il vagabondare di Ulisse e il suo spirito pionieristico. La costruzione delle navi richiede abilità artigiana e un certo know-how, segue un processo innovativo che può essere paragonato per precisione e tradizione alla produzione di vino.

Il font scelto per il nome “Amarone” appare moderno e caratteristico, ma rimanda chiaramente alle lettere greche e alla mitologia. Rappresenta la logica, la comunicazione e il bagaglio di conoscenza, tutte qualità che contraddistinguono Domini Veneti.

Tutti e tre gli elementi, la vela, le lettere e il logo sono francobolli a caldo su carta naturale. Questo esclusivo processo di stampa sottolinea l’elevata qualità del vino che rappresenta.

3° posto | Team: Hitchcock Michalski (Maciek Michalski, Almari Carosini, Marezane Trollip, Donald Chauke) – Sudafrica

Il concept abbraccia il viaggio di Ulisse, durato 10 anni, da Troia a Itaca e la bottiglia è avvolta nell’incantesimo di questo ;viaggio. Ogni aspetto del percorso stimola il senso della scopertapersonale e del mondo, che hanno caratterizzato l’esperienza di Ulisse in quegli incantevoli 10 anni. La maga Circe, il canto delle sirene, i Ciclopi, il mostro a sei teste Scilla, il vaso dei venti di Eolo e i sette anni trascorsi con la ninfa Calipso: ogni storia incarna un senso di incanto e di piacere.

A ogni sorso dell’Amarone si è trasportati nella bellezza del cuore dell’Italia, precisamente a Verona. Si vivono tutti gli step del processo di produzione, dalle mani che raccolgono i grappoli migliori alla tradizionale fase di essiccamento sulle stuoie di paglia. Si riconoscono la sperimentazione scientifica e la miscela di uve provenienti da cinque vigneti differenti situati nella zona della Valpolicella.

Amarone abbraccia la storia, la tradizione e la scienza. L’etichetta attira l’occhio del cliente, lo affascina e lo trasporta verso un mondo perduto fatto di scoperte, magie e leggende.

Gold Mention

Team: PH Members (Daris Diego Del Ciello, Simona Eva Saponara) – Italia

Team: AG DESIGN (Marco Sbaraglia, Paola Pellizzi) – Italia

Team: Carturan Giovanna, Manenti Antonella – Italia

Team: Studio PPDM (Marco Pescini, Edoardo Soderi) – Italia

+ info e gallery: www.competitionsfordesigners.com

pubblicato in data:

, ,