Bonus del 65 e 50% prorogati dalla legge di Stabilità

Il Governo ha varato la legge di Stabilità 2014, con una prospettiva ampia che giunge fino al 2016. All'interno della manovra rientra la proroga, a tutto il 2014, delle detrazioni del 65% per l'efficientamento energetico e del 50% per le ristrutturazioni edilizie. Anche il bonus mobili avrà vita più lunga, lo ha annunciato il ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi dal suo profilo Twitter, ma il testo del ddl non è disponibile, per cui non è chiaro se la proroga, anche in questo caso, sarà di un anno.

Tra gli interventi per 27,3 miliardi nel triennio 2014-16, decisi ieri dal Governo, rientra lo stanziamento di 1 miliardo per gli ecobonus e per le ristrutturazioni edilizie. La manovra avrà una sua tappa successiva in Parlamento, dove potrà essere ulteriormente modificata. La proroga era stata richiesta all'unanimità dal Parlamento proprio in vista delle legge di Stabilità, quindi di sicuro passi indietro non ce ne saranno.

Bisognerà vedere se nella detrazione del 65% continueranno a rientrare anche gli interventi per la messa in sicurezza sismica degli edifici. 

Senza la proroga la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie sarebbe passata al 36% a partire dal 2014, e uguale sorte spettava all'ecobonus. Mentre sia il bonus mobili che la detrazione del 65% per la sicurezza sismica degli edifici erano destinati a terminare con il 2013.

Aggiornamento del 23 ottobre 2013
Il Ddl di Stabilità approda in Senato. L'ecobonus resta al 65% nel 2014 per poi scendere al 50% nel 2015. Il bonus mobili guadagna un anno in più e, anche se ridotte nel 2015, vengono prorogate anche le detrazioni per le spese di ristrutturazione e per la messa in sicurezza sismica. (Leggi l'articolo)

di Mariagrazia Barletta architetto

Per approfondire:

 

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: